Nuove risorse dalla Regione per le aree montane e sostegno all’agricoltura

Matteo Daffadà (Pd): Importanti provvedimenti votati in Assemblea Legislativa per il territorio parmense

Il consigliere regionale Matteo Daffadà

Una legge a sostegno del comparto agricolo (24 milioni le risorse regionali) e altri 14 milioni destinati alla montagna e alle aree interne. “Sono significativi – annuncia il consigliere regionale Matteo Daffadà – i provvedimenti che abbiamo votato in questi giorni in Assemblea Legislativa che avranno importanti ricadute sul nostro territorio.”

Nuove risorse regionali, spendibili in tempi brevi, sono stati destinati alle aree montane e alle aree interne con un’integrazione di 14 milioni di euro al programma straordinario in materia di interventi territoriali. Approvata anche, senza nessun voto contrario, la legge sull’agricoltura che prevede aiuti agli agriturismi, alle fattorie didattiche e, più in generale, all’intero settore e alla filiera agroalimentare nella ripartenza dopo i mesi di emergenza sanitaria.

“Importantissimi – dichiara Matteo Daffadà – i 14 milioni di nuovi fondi nell’ambito del programma straordinario sugli interventi territoriali. Saranno create delle Conferenze territoriali aventi capacità decisionali per ciascuna provincia o città metropolitana, a cui parteciperanno i Comuni, i promotori delle istanze e rappresentanti della Regione. Una modalità di co-progettazione molto snella – sottolinea il consigliere Daffadà – per decidere gli interventi da finanziare, far partire i cantieri nel più breve tempo possibile e per monitorare lo stato di avanzamento dei lavori.

Un impegno insieme ai comuni montani ed agli enti territoriali per progettare e realizzare opere che servono da volano per l’economia locale. Cantierare subito opere per contribuire a far ripartire economia. Nell’ambito della legge sull’agricoltura ai progetti di filiera – specifica poi il consigliere – 18 milioni di euro sono destinati ai progetti di filiera che promuovono l’organizzazione della filiera agroalimentare, compresa la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti agricoli, il benessere degli animali e la gestione dei rischi del settore”.

top50_dic2018