Occhiuto (FI): “Pizzarotti ha distrutto Parma”

Lombatti

Ancora una volta ci scaglia contro Pietro Vignali per nascondere le malefatte di un’amministrazione comunale scandalosa e vergognosa.

Un sindaco e un assessore alle infrastrutture che hanno praticamente distrutto la città con elucubrazioni urbanistiche, una gestione elefantiaca dei cantieri, un’attenzione agli stranieri abbandonando al suo destino anziani, disabili, famiglie povere, disoccupati.

Inoltre hanno la grave colpa di un danno erariale permanente perchè hanno volutamente lasciato andare in rovina le opere realizzate dalla giunta Vignali piscina Efsa, Teatro dei Dialetti, ponte ciclopedonale di Via Marco Emilio Lepido, ponte Nord Europa poi regalato all’Aipo. Gli svincoli delle tangenziali sono da disboscare, la Massese e San Prospero sono un autodromo, la tangenziale Sud nel tratto di competenza comunale da Via Marco Emilio Lepido all’uscita di Via Langhirano-Campus manca di guard rail ai bordi delle carreggiate, le piste ciclopedonali si fermano all’anello delle tangenziali e non collegano la città alle frazioni: infatti non posso andare in bici a Baganzola, Ravadese, Coloreto, Botteghino, Vigatto, Corcagnano, Vicofertile. Manca uno stadio e un palasport moderni inutile buttare soldi nella Città della Gastronomia Unesco e in una platonica Capitale Italiana della Cultura che non aumenterà l’indotto che invece rivelò una crescita con le semifinali europee del Parma Calcio.

La città ha bisogno di un vero sindaco e non di un sindaco che usa Parma come un taxi, con la differenza che Mattei usava i partiti come taxi e pagava la corsa, Pizzarotti ha trasformato i cittadini in bancomat perpetuo. Alla fine i 10 anni di Pizzarotti saranno simili alle prestazioni di Daniel Bravo con la maglia crociata.

Salvatore Occhiuto (Forza Italia Parma)