Parchi, 1.500.000 € per biodiversità e sviluppo sostenibile

Sabato 12 Dicembre, presso la sala Ristorante Corte di Giarola, nel Parco del Taro, si è tenuta la conferenza stampa/incontro pubblico sul tema “7 grandi progetti – 1.500.000 € per biodiversità e sviluppo sostenibile”, organizzata dai Parchi del Ducato per illustrare i Progetti finanziati grazie al Piano di Azione Ambientale 2014/2015 della Regione Emilia Romagna.

Davanti ad una sala gremita, dove spiccava la presenza di moltissimi Amministratori Locali, il Presidente dell’Ente Parchi Agostino Maggiali ha ricordato come ”tutti gli interventi previsti in questa nuova tornata di investimenti si pongono come obiettivo comune quello di rafforzare il ruolo dei Parchi come motore di sviluppo sostenibile e di tutela della biodiversità, in un quadro di relazioni istituzionali sempre più “inclusive”.

L’idea che i Parchi “ingessino” i territori è ormai sempre più un vecchio ricordo, – ha spiegato Maggiali – e la presenza oggi di tanti amministratori locali, testimonia una volta di più la consapevolezza crescente che l’idea di uno sviluppo socio-economico equilibrato e duraturo non può prescindere dalla “dimensione ambientale”.

Gli interventi che oggi presentiamo – ha sottolineato il Presidente Maggiali – servono proprio per dare nuovo slancio alla nostra capacità di fare sintesi tra gli obiettivi di sviluppo e quelli di tutela ambientale, e di mantenere al centro della nostra mission la valorizzazione del patrimonio naturale come “bene comune”.

Grazie al lavoro dei Responsabili dell’Area Comunicazione Marco Rossi e dell’Area Lavori Pubblici Michele Zanelli, quest’ultimo ha potuto entrare nel dettaglio dei singoli interventi progettati, illustrandone la localizzazione, le finalità specifiche, i contenuti progettuali e i costi.

In chiusura l’Assessore Regionale all’Ambiente Paola Gazzolo ha sottolineato che – l’entusiastica partecipazione di tanti amministratori locali è un segnale che evidenzia la capacità dell’Ente di Gestione dei Parchi dell’area vasta Emilia Occidentale di coinvolgere nelle sue scelte strategiche tutti i territori.

L’Assessore Gazzolo ha ricordato il ruolo di coordinamento, indirizzo e finanziamento svolto dalla Regione a favore delle sue Aree Protette e l’importanza dei tanti strumenti legislativi e di pianificazione che riguarderanno materie legate allo sviluppo sostenibile, come la riforma della Legge sul Turismo, il Piano Aria, la legge sui Rifiuti, la Conferenza sulla Montagna e tanto altro ancora.

In rappresentanza degli amministratori locali presenti, sono intervenuti, sollecitati dal giornalista Andrea Gavazzoli, Claudio Moretti Sindaco di Monchio delle Corti, l’Assessore del Comune di Piacenza, Giorgio Cisini, Paolo Canepari Assessore di Salsomaggiore, Romeo Azzali, Sindaco di Mezzani.

Erano presenti all’incontro anche i tre Consiglieri Regionali Iotti, Lori e Cardinali i sindaci di Collecchio, Bianchi, di Tizzano Val Parma, Bodria, di Corniglio Giuseppe Delsante, di Fornovo Taro, Grenti, il Consigliere provinciale di Parma delegato ai Parchi, Cantoni, diversi Assessori e consiglieri dei Comuni di Sissa-Trecasali, Salsomaggiore e altri.

Al termine dell’incontro il Ristorante Corte di Giarola, oltre ad ospitare l’evento, ha gentilmente offerto ai presenti un piacevole aperitivo.

I 7 progetti preliminari, per un totale di 1.530.000,00, finanziati per €.1.157.500,00 dalla Regione Emilia Romagna, e cofinanziati con €.272.500,00 dall’Ente Parchi del Ducato e con €.100.000,00 dal Comune di Mezzani sono i seguenti:

PROGETTO

Importo

Descrizione

Progetti di valorizzazione della fruizione nel territorio del comune di Tizzano Val Parma nel Parco Regionale delle Valli del Cedra e del Parma

€ 200.000,00

Riqualificazione ambientale e funzionale del Campeggio/villaggio turistico di Schia

  • Rimozione della copertura in cemento-amianto e sostituzione con pannellature coibentate, realizzazione di piattaforma principalmente a servizio delle persone diversamente abili, Installazione di n° 8 pannelli solari per la produzione di acqua calda, impermeabilizzazione e rifacimento delle pavimentazioni esterne (porticati),

  • realizzazione di un’area esterna ludico-didattica attrezzata per bambini;

  • Allestimento di un punto informativo sull’area protetta, con pannelli all’esterno e un’area dedicata all’interno della struttura

Progetto di sistema per interventi di miglioramento e potenziamento della sentieristica della Macroarea Emilia Occidentale

€ 120.000,00

Manutenzione straordinaria di percorsi pedonali tematici (miglioramenti del piano calpestabile, arredi, staccionate, pannelli, bacheche, tavoli e panche, fontane, …) nelle seguenti aree: Casinetto dei Boschi di Carrega (Sala Baganza), Lago Barbo (Fornovo), Ozzano e Oppiano (Collecchio),Laghi delle Scalie (Medesano), Laurano e San Nicomede (Salsomaggiore), Monte Giogo (Lugagnano), Rio Carbonaro (Vernasca)

Progetto di ristrutturazione di edificio da adibire a centro di cultura ambientale nella Riserva Parma Morta in Comune di Mezzani

€ 400.000,00

Totale ristrutturazione della parte a rustico (ex stalla e fienile) dell’edificio Acquario di Mezzani a Mezzano Inferiore per realizzare un Centro di Cultura Ambientale

Realizzazione del nuovo Museo naturalistico del Parco dello Stirone Piacenziano presso l’area Millepioppi di San Nicomede (Salsomaggiore Terme– PR)

€ 200.000,00

Completa ristrutturazione edilizia dell’Ex stalla, portico e porta morta al piano terreno del rustico del Podere Millepioppi a San Nicomede (Salsomaggiore) con acquisto attrezzature per la realizzazione del museo naturalistico del parco in vista dello spostamento dell’attuale museo naturalistico di Scipione Ponte.

Interventi di miglioramento ambientale per favorire la presenza di specie di interesse conservazionistico in aree di pregio naturalistico nel Parco Regionale Fluviale del Taro

€ 150.000,00

In loc. Ponte Taro si interviene in sponda sinistra Taro (Comune di Noceto) con interventi di ricostituzione fitocenosi, in sponda destra (Comune di Parma) con Interventi per impedire il progressivo incespugliamento delle praterie, per incentivare la presenza e la diffusione di fauna minore, con manutenzione straordinaria e messa in sicurezza della vegetazione arborea lungo la viabilità escursionistica

Riapertura di canali secondari per riattivare uno o più bracci laterali al deflusso delle acque di magra e ricostituire un habitat fluviale di particolare importanza per l’avifauna, eliminazione della vegetazione legnosa che occupa ampie superfici di greto.

Interventi di miglioramento delle zone umide Lago delle Chiesuole (Collecchio) e Lago delle Scalie (Medesano);

Interventi di risanamento e di riequilibrio ecomorfologico in aree demaniali nel Parco Fluviale Regionale del Trebbia

€ 300.000,00

  1. Riqualificazione morfologica e ambientale di un tratto di fiume mediante azioni di ripristino della naturale struttura dell’ecosistema fluviale per il mantenimento di habitat e l’incremento della biodiversità

Movimentazione di materiale ghiaioso per la riapertura di canali secondari con utilizzo del materiale scavato per il rimodellamento delle sponde oggetto di forte erosione: sponda destra (“ex cantiere Dromo” in Comune di Gossolengo), sponda sinistra (località Cà della Volpe in Comune di Gragnano Trebbiense)

  1. Riqualificazione di un’area demaniale (comune di Gossolengo) occupata dal reliquato di un ex cantiere di lavorazione inerti: rimozione e smaltimento delle lastre e dei tegoloni contenenti amianto (circa 760 mq), rimozione delle porzioni metalliche, delle strutture in ferro e legno, dei serramenti e alla demolizione delle pareti in blocchi di cemento e mattoni, messa in sicurezza delle vasche contenenti oli bituminosi, mediante la chiusura delle botole, ora aperte e pericolose, il posizionamento di una recinzione perimetrale e l’installazione di cartelli informativi.

  2. Intervento di riqualificazione e messa in sicurezza di aree di pregio ambientale a valenza turistico ricreativa nel comune di Rivergaro

– rimozione del parapetto metallico esistente (circa 400mt), pesantemente danneggiato dalla piena e la ricostruzione dello stesso con materiali naturali più consoni alla vocazione del luogo.

– realizzazione di un percorso didattico – naturalistico che valorizzi l’area e la identifichi come porta d’accesso al parco del Trebbia con l’installazione puntuale di pannelli esplicativi con funzione didattica

– posizionamento di un punto di osservazione naturalistico sopraelevato (casa sull’albero) da localizzare nell’area che presenta la migliore visibilità all’interno del parco.

– l’installazione di nuovo arredo urbano costituito da materiali reperibili in loco e con caratteristiche tali da poter resistere il più possibile ad eventuali futuri eventi di esondazione.

Interventi di miglioramento della sentieristica di collegamento con l’Alta Via dei Parchi nel territorio del Comune di Corniglio nel Parco Regionale delle Valli del Cedra e del Parma

€ 160.000,00

1) manutenzione straordinaria e riqualificazione della sentieristica di collegamento fra le frazioni «alte» del Comune di Corniglio e il percorso di crinale (Alta Via dei Parchi).

2) acquisto di biciclette (mtb) con pedalata assistita e creazione di un punto informativo e di custodia delle bici nel centro sportivo di Bosco di Corniglio

TOTALE

€ 1.530.000,00