Parma Quality Restaurants: al Labirinto della Masone cena benefica a favore della comunità di San Patrignano

Un luogo unico al mondo immerso nella Parma Food Valley che unisce le eccellenze del territorio con le produzioni enogastronomiche della comunità di San Patrignano, per una serata all’insegna dei valori della solidarietà e della condivisione. Il Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci farà da cornice alla cena benefica a favore della comunità di San Patrignano, organizzata da Fondazione Parma UNESCO Creative City of Gastronomy insieme a Parma Quality Restaurants, che avrà luogo il prossimo 16 ottobre 2023.

L’esclusivo evento culinario rappresenta un momento unico per scoprire da vicino la realtà di San Patrignano, la più grande comunità d’Europa, fondata nel 1978, che accoglie ragazzi e ragazze con problemi di dipendenza ed emarginazione. La serata ha l’importante finalità di raccogliere fondi per sostenere i giovani che ogni giorno, con fatica, cercano di costruirsi un nuovo futuro grazie al percorso intrapreso all’interno della struttura.

«Come Fondazione siamo orgogliosi di essere a fianco della Comunità di San Patrignano, contribuendo alla realizzazione e alla promozione di questo meraviglioso evento. Una cena benefica che porta a tavola le eccellenze della Parma Food Valley ma che ha il principale obiettivo di dare un sostegno reale a tutti i ragazzi ospiti di questa importante realtà, supportandoli nel loro percorso di formazione Sottolinea Massimo Spigaroli, chef stellato e Presidente di Fondazione Parma UNESCO Creative City of Gastronomy.

«San Patrignano è legata al territorio di Parma da un’amicizia di lunga data e non possiamo che ringraziare la Fondazione per questa ulteriore opportunità di farci conoscere e far scoprire i nostri prodotti. Per noi e i nostri ragazzi il cibo e la cucina sono vita, riscatto e possibilità di rinascita e occasioni come questa sono per loro preziose, per toccare con mano il valore del loro impegno di ogni giorno, per comprendere che sono in grado di creare valore per se stessi e per gli altri Sottolinea Roberto Bezzi, Presidente Cooperativa Agricola San Patrignano.

Durante la serata, le persone presenti avranno il piacere di degustare le eccellenze che raccontano il territorio della Parma Food Valley abbinate, per la speciale occasione, ad altri ingredienti prodotti all’interno di San Patrignano. Un crescendo di sapori che si abbracciano nel segno della solidarietà, con un menù d’eccellenza ideato dalla squadra di Parma Quality Restaurants, capitanata dallo Chef Enrico Bergonzi, Presidente del Consorzio che raccoglie circa 40 ristoratori del territorio.

«Il Parma Quality Restaurants è nato come consorzio di promozione culinaria e gastronomica, all’interno però di un sistema più articolato, fatto di cultura e anche di solidarietà. La Cena Benefica per San Patrignano dimostra infatti come il cibo possa diventare occasione per veicolare importanti messaggi solidali. Parma, anche questa volta, è pronta a collaborare per sostenere una realtà che rappresenta un’eccellenza regionale e modello di rinascita e integrazione anche al di fuori dei confini nazionali. Siamo quindi felicissimi di essere noi questa volta ad accogliere loro, in una cena che diventa unione della nostra cucina e dei nostri prodotti tipici con quelli realizzati proprio all’interno della comunità di recupero. Un’occasione quindi importante di conoscenza e amicizia, stimolata anche dai soci Silvano e Fabio Romani sempre sensibili a questi temi». – Chef Enrico Bergonzi, presidente Parma Quality Restaurants.

L’ANTIPASTO, L’ACCOGLIENZA DELLE FILIERE ALLA SOLIDARIETA’

Il benvenuto degli ospiti avverrà con un esclusivo aperitivo che li accompagnerà alla cena con una selezione di antipasti e finger food, realizzati per l’occasione con i prodotti delle filiere produttive della Parma Food Valley: Consorzi di Tutela del Parmigiano Reggiano DOP e del Prosciutto di Parma DOP e Barilla, Mutti e Rodolfi Mansueto, Parmalat, Delicius, Rizzoli Emanuelli e Zarotti a cui si uniranno per l’occasione i Consorzi di tutela del Culatello di Zibello DOP, l’Azienda Coppini Arte Olearia e il Consorzio dei Vini dei Colli di Parma.

LA CENA PLACÉE

La serata continuerà, poi, con una cena placée che vedrà come prima portata un risotto alla zucca con squacquerone di San Patrignano, che coniuga i sapori della tradizione con il gusto insolito della polvere di amaretti e del bambù senapato. A seguire un piatto tipico della cucina parmigiana, il fagotto di vitella con Prosciutto di Parma DOP e Parmigiano Reggiano DOP, con una riduzione di Aulente su mousse di patate allo zafferano. Dulcis in fundo, la cena terminerà con il Dolce Tobia, una namelaka di lampone con crumble salato, servito con il Panettone di San Patrignano. Tutte le portate saranno accompagnate dai vini fermi di San Patrignano.

Durante l’evento gli ospiti presenti potranno, inoltre, prendere parte alla speciale asta di beneficenza che vedrà in vendita i vini “riserva speciale” della cantina di San Patrignano, il cui ricavato verrà aggiunto alla donazione complessiva.

COME PARTECIPARE

La cena ha un costo minimo di 75€ a persona, al quale può essere aggiunta un’ulteriore donazione a favore di San Patrignano. Per aderire è necessario effettuare la prenotazione scrivendo a info@silvanoromanieventi.it oppure chiamando lo 0521 774302 (8:30-13:30 / 14:00-17:00). La partecipazione verrà confermata a seguito dell’emissione del bonifico a favore di Parma Quality Restaurants, che si occuperà di versare il ricavato della cena a favore di San Patrignano, in un’unica soluzione.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito di Parma Food Valley nella sezione dedicata: https://www.parmafoodvalley.net/eventi/cena-benefica-per-san-patrignano

cioccolato