Piena Po, elevata criticità da Casalmaggiore all’Adriatico

proges_4_21

19/11/2014
h.16.10

 

Il colmo di piena del Po è transitato la scorsa notte a Boretto, con 8,18 m sullo zero idrometrico e nella prima mattina di oggi a Borgoforte, con 8,83 s.z.i.
Il colmo raggiungerà Pontelagoscuro nella serata di oggi con valori stimati nell’intorno di 3,20 m s.z.i. (elevata criticità) e si propagherà quindi lungo i rami del Delta, sempre con valori di elevata criticità (livello 3).
Nell’arco delle prossime 24 ore si prevede il mantenimento di livelli di elevata criticità (livello 3) da Casalmaggiore all’Adriatico, mentre a Piacenza e Cremona i livelli sono scesi nella soglia di ordinaria criticità (livello 1).
Oltre alle golene aperte, sono risultate allagate dalla piena alcune golene chiuse (quelle con livelli arginali inferiori), contribuendo alla laminazione dell’onda di piena verso valle.
Il servizio di piena centrale e le strutture territoriali di AIPo sono impegnati nelle attività di previsione e monitoraggio e proseguono la vigilanza e il controllo delle arginature e delle opere idrauliche, con la collaborazione degli enti locali e dei volontari di protezione civile.
Tutte le operazioni in corso sul territorio sono svolte in stretto coordinamento tra tutti gli Enti facenti parte dei sistemi di protezione civile regionali e locali.
Si richiama la necessità di assoluta prudenza nei pressi delle aree prospicienti il fiume e in generale in relazione a strutture o attività che possono essere interessate dalla piena. Si invita ad attenersi scrupolosamente alle prescrizioni delle Autorità locali, di protezione civile e delle forze dell’ordine, a non ostacolare le eventuali operazioni, a restare informati sull’evolversi della situazione e sulla viabilità.
E’ sospesa la navigazione sul Po da Piacenza in poi.

AIPo

AV

Po, piena di criticità ordinaria

proges_4_21

30/11/2012
h.13.20

La piena del fiume Po, in decrescita nei settori occidentali, si conferma di criticità ordinaria (quindi con valori nell’intorno del livello 1) nel tratto lombardo/emiliano e si manterrà tale anche nei prossimi giorni, fino al Delta.
Potranno essere interessate dalla piena le aree più prospicenti il fiume e quindi le strutture e le attività poste nelle aree golenali aperte. Non si prevede l’interessamento delle aree golenali chiuse. Si raccomanda in ogni caso attenzione lungo tutto il corso d’acqua.
Il colmo di piena del Po ha raggiunto Piacenza alle ore 5 di stamattina con un valore di m 5,0 sullo zero idrometrico (equivalente al valore iniziale del livello 1, criticità ordinaria).
Il colmo di piena è previsto oggi (30 novembre) in tarda mattinata a Cremona, in serata a Casalmaggiore, nella notte tra oggi e domani (sabato 1 dicembre) a Boretto, nella mattinata di domani a Borgoforte e nella giornata di domenica (2 dicembre) a Pontelagoscuro.
Continua l’attività di monitoraggio da parte degli uffici territoriali AIPo sui corsi d’acqua emiliani e lombardi interessati dai fenomeni di piena negli ultimi giorni e i cui livelli sono in costante decrescita.
La situazione del Po e del bacino in generale viene monitorata dalla Sala centrale AIPo del Servizio di piena e dagli uffici territoriali AIPo, in coordinamento con le Regioni, le ARPA, la Protezione Civile nazionale, le Prefetture, gli Enti locali e gli altri enti competenti.

AV