Quando la cronaca di fa storia: 10 anni di attività di “L’Ottavo colore”

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24

L’Associazione LGBIQ+ L’Ottavo Colore anche quest’anno ha partecipato all’iniziativa LGBT HISTORY MOUNTH ITALIA per celebrare in ogni angolo del nostro paese la storia LGBTIQ+.

Sabato 1° aprile in borgo San Giuseppe 27 presso la sede dell’associazione c’è stata la presentazione della mostra intitolata: “Quando la cronaca si fa storia” con una serie di oltre 50 articoli che raccontano gli ultimi 10 anni di attività de L’Ottavo colore.

In una sala gremita al cospetto di tanta gente Jules Ricci vicepresidente dell’Associazione ha intervistato Nicoletta Paci e Caterina Bonetti, rispettivamente ex ed attuale assessora alle Pari Opportunità del Comune di Parma. Sono state testimonianze e parole dense di ricordi e ricche di incitamento a fare sempre meglio e di più. Tra i presenti è intervenuto anche Silvio Malacarne, memoria storica della comunità LGBITQ+ parmense, il quale oltre a ricordare i primi passi del gruppo ha invitato tutti a riflettere su quello che è il vero e più recondito desiderio che muove tutti gli attivisti ad impegnarsi per una causa tanto nobile ed importante.

 

Anatomia della fine del civismo a Parma (di Andrea Marsiletti)

 

La narrazione e i ricordi di Elvis Ronzoni e Raffaele Crispo sono stati al cento della serata perché la mostra fotografica riproduceva i momenti salienti della loro unione, la prima registrata a Parma nel 2016. Anche gli articoli esposti, molti dei quali pubblicati e stampati su Parma Daily, narravano gli incontri e gli accadimenti più significativi de L’Ottavo Colore. Lacerti di storia LGBTI che ricordavano le tante iniziative svolte e le interviste fatte a personaggi del mondo della cultura, della politica, dello sport, dello spettacolo e di tanti altri ambiti.

Tutta la serata è stata ripresa e documentata e sarà inviata agli organizzatori del concorso nazionale “HISTORY MOUNTH ITALIA” per contribuire, insieme alle storie arcobaleno delle altre città a realizzare il progetto in programma. Gli organizzatori hanno concluso l’inaugurazione sostenendo che tutta la storia va valorizzate ed in particolar modo quella che non viene mai raccontata o insegnata pertanto, fino al 30 aprile sarà a disposizione dei visitatori questo percorso tra i momenti più emblematici della comunità arcobaleno locale

Raffaele Crispo
Elvis Ronzoni

lodi_maggio24
Casa Bambini
kaleidoscopio
SanMartino