Ragazza positiva al covid non rinuncia al pomeriggio con gli amici

Il centro, la stazione ferroviaria ed i parchi di Parma, ieri pomeriggio e sera sono stati passati a setaccio dai carabinieri. Il dispiegamento di forze che ha visto impegnati diverse decine di militari ha avuto lo scopo di prevenire lo spaccio, le aggressioni ed i piccoli atti di vandalismo che generalmente nei fine settimana son più frequenti.

I controlli si sono concentrati dunque nelle zone di in via Verdi, Via Farini, Piazza Ghiaia, Stazione Ferroviaria e nei parchi ed hanno riguardato una sessantina di persone tra cui molti giovani. Diverse le persone denunciate: due 36enni extracomunitari sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio, in quanto trovati in Via Massimo D’Azeglio con dosi di cocaina e hashish. Un 29enne nigeriano per sottrarsi ad un controllo, nei presi di Ponte Verdi, è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

Per ultimo un 70enne, in Piazza Garibaldi è stato denunciato per porto di oggetti atti ad offendere ed una giovane benché positiva al Covid non ha rinunciato al pomeriggio con gli amici venendo denunciata per delitti colposi contro la salute pubblica. Diverse le persone segnalate alla Prefettura quali assuntori e sequestrati oltre 10 grammi di stupefacente. Il servizio ha visto impegnati sia i carabinieri della Compagnia di Parma che i colleghi del Reggimento a Cavallo che hanno vigilato nei parchi della Cittadella e Ducale insieme ai volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri – Sez. Parma.

cioccolato