Residenti di via D’Azeglio contro la movida, il Tribunale dà ragione al Comune

assaggiami
Lombatti

Il Tribunale di Parma ha rigettato la richiesta di risarcimento danni fatta da una ventina di residenti di via D’Azeglio per i disagi derivanti dalla mancata adozione di misure efficaci, utili ad alleviare il disagio derivato dall’iniziativa di chiudere la via al traffico per favorire l’aggregazione nei locali notturni della strada. Per la prima volta il Tribunale civile si esprime su questa materia, negando le richieste di risarcimento dei residenti.