Ri-Generazioni, il Pd riparte dai circoli: “Sono loro le nostre antenne sui quartieri e sulla città”

proges_4_21
Michele Vanolli, segretario cittadino del Pd di Parma

Nei giorni scorsi la segreteria cittadina del Pd di Parma ha scritto a tutti gli iscritti al partito per aggiornare su “Ri-Generazioni”, il percorso programmatico del PD di Parma.

“La prima fase di “Ri-Generazioni. Immagina Parma domani” si è conclusa nei giorni scorsi. Come anticipato, questi primi cinque incontri ci hanno consentito di riprendere un dialogo diretto con i circoli, a partire dai rispettivi quartieri: ciascun incontro ha fatto emergere spunti, riflessioni, proposte sempre interessanti e rilevanti per il futuro del nostro partito e, soprattutto, della nostra Città.

I circoli, nonostante il distanziamento e le difficoltà di questi anni, si confermano come le nostre “antenne” sui quartieri e sulla Città: siamo grati ai segretari e alle segretarie per il loro impegno quotidiano e per la preziosa collaborazione di queste settimane.

LEGGI ANCHE: Betaniaonline: “Riflessione sul futuro di Parma in vista del 2022”

Un nuovo disegno urbano, il ripensamento del trasporto pubblico, la coesione e le sicurezze sociali, il rapporto con il territorio provinciale, il rilancio del turismo e della vocazione culturale, la qualità dell’aria, la manutenzione degli spazi pubblici, la funzione dello sport come contrasto alla marginalità sociale: sono questi i temi principali che, sinteticamente, sono emersi regolarmente dal confronto con iscritti, militanti e simpatizzanti.

Nei prossimi giorni trasmetteremo una traccia di base che condensi tali spunti e ne faccia la base di partenza della discussione e delle linee progettuali future.

Intanto possiamo anticipare che i prossimi incontri saranno organizzati in forma “aperta”, su singoli temi, in modo da dialogare direttamente con le realtà e i soggetti sociali della Città.

Parma, più di altre città italiane, attraversa sfide e cambiamenti sociali di grande portata e il Partito Democratico deve essere in grado di definire una visione del futuro basata su uno sviluppo inclusivo, equo e sostenibile.
Ri-Generazioni dunque continua e avrà ancora bisogno del vostro contributo e della vostra partecipazione.”