Roby Profumi – Memar Reggio Emilia 67-68

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24

29/03/2010
h.14.40

Finisce con una sconfitta indolore la stagione regolare delle ragazze del presidente Delnevo contro la già retrocessa Reggio Emilia. Con una formazione in emergenza per i già noti problemi fisici delle varie Iemmi, Catellani e Magnarini coach Iurlaro decide di dare spazio alle giovani del settore giovanile in modo di avere risposte da esse nel caso ci fosse bisogno di un loro aiuto negli imminenti play off. Inizio di gara con Schianchi, Becci, Martini, Marchini e Denti a cui Reggio Emilia risponde con Orlandini, Molteni, Fritz, Strada e Arnetoli.
La squadra reggiana fa subito vedere grande velocità di gioco che mette in difficoltà le ragazze borgotaresi che accusano i ficcanti contropiedi impostati da Olandini e finalizzati dalla ungherese Fritz. La panchina borgotarese cerca di limitare i danni facendo largo uso delle rotazioni ma queste non hanno l’effetto sperato e la squadra reggiana chiude avanti il primo quarto sul punteggio di 27-14. Reazione della Roby Profumi che sospinta da Denti e Martini riesce ad inizio quarto a ridurre il distacco che comunque viaggia sempre sugli otto dieci punti anche grazie alla determinazione di un Reggio Emilia che vuole onorare sino alla fine il proprio campionato.
Le squadre vanno così al riposo con la squadra di Giroldi avanti 42-29 con una Roby Profumi inpecisa e che concede qualche palla persa di troppo ad una formazione che fa del contropiede la sua arma principale. A differenza delle ultime partite l’approccio al terzo quarto è positivo per una Roby Profumi che comincia una lenta rimonta impostata da una Marchini assai precisa dalla lunga distanza e da una Becci che ormai ha raggiunto una certa sicurezza che l’ha portata ad essere ormai una pedina fondamentale per la squadra di Iurlaro.
Reggio Emilia comincia ad accusare una cera stanchezza ed i suoi ritmi cominciano a diminuire lasciando campo alla Roby Profumi che chiude il quarto a ridosso delle reggiane sul 50-56. Quarto finale che si gioca sul filo dell’equilibrio tra due squadre che non vogliono mollare ma con una Roby Profumi che deve anche guardare a cosa succede sugli altri campi in modo da trovare un incrocio play off più abbordabile possibile.
Si arriva quindi all’ultimo giro d’orologio con la Roby Profumi avanti 67-66 ma con l’ultimo possesso per Reggio Emilia che con Fritz riesce a trasformare in canestro e regala la vittoria alla propria squadra.
Per la Roby Profumi un’ottima gara da parte di tutto il gruppo con una menzione per il trio Martini, Marchini e Denti che hanno dato segnali molto positivi in prospettiva play off.
Play off che hanno regalato alla Roby Profumi un incrocio quello con Cervia veramente intricante tra due formazioni che fanno della giovane età del roster una loro grande prerogativa.
Appuntamento quindi per gli appassionati borgotaresi, compatibilmente con le disponibilità del palasport, per giovedì 8 Aprile al Pala Raschi ore 20,30 per l’andata del doppio confronto con la formazione cervese.

lodi_maggio24
kaleidoscopio
SanMartino
Casa Bambini

Roby Profumi – Memar Reggio Emilia 67-68

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24

29/03/2010
h.14.40

Finisce con una sconfitta indolore la stagione regolare delle ragazze del presidente Delnevo contro la già retrocessa Reggio Emilia. Con una formazione in emergenza per i già noti problemi fisici delle varie Iemmi, Catellani e Magnarini coach Iurlaro decide di dare spazio alle giovani del settore giovanile in modo di avere risposte da esse nel caso ci fosse bisogno di un loro aiuto negli imminenti play off. Inizio di gara con Schianchi, Becci, Martini, Marchini e Denti a cui Reggio Emilia risponde con Orlandini, Molteni, Fritz, Strada e Arnetoli.
La squadra reggiana fa subito vedere grande velocità di gioco che mette in difficoltà le ragazze borgotaresi che accusano i ficcanti contropiedi impostati da Olandini e finalizzati dalla ungherese Fritz. La panchina borgotarese cerca di limitare i danni facendo largo uso delle rotazioni ma queste non hanno l’effetto sperato e la squadra reggiana chiude avanti il primo quarto sul punteggio di 27-14. Reazione della Roby Profumi che sospinta da Denti e Martini riesce ad inizio quarto a ridurre il distacco che comunque viaggia sempre sugli otto dieci punti anche grazie alla determinazione di un Reggio Emilia che vuole onorare sino alla fine il proprio campionato.
Le squadre vanno così al riposo con la squadra di Giroldi avanti 42-29 con una Roby Profumi inpecisa e che concede qualche palla persa di troppo ad una formazione che fa del contropiede la sua arma principale. A differenza delle ultime partite l’approccio al terzo quarto è positivo per una Roby Profumi che comincia una lenta rimonta impostata da una Marchini assai precisa dalla lunga distanza e da una Becci che ormai ha raggiunto una certa sicurezza che l’ha portata ad essere ormai una pedina fondamentale per la squadra di Iurlaro.
Reggio Emilia comincia ad accusare una cera stanchezza ed i suoi ritmi cominciano a diminuire lasciando campo alla Roby Profumi che chiude il quarto a ridosso delle reggiane sul 50-56. Quarto finale che si gioca sul filo dell’equilibrio tra due squadre che non vogliono mollare ma con una Roby Profumi che deve anche guardare a cosa succede sugli altri campi in modo da trovare un incrocio play off più abbordabile possibile.
Si arriva quindi all’ultimo giro d’orologio con la Roby Profumi avanti 67-66 ma con l’ultimo possesso per Reggio Emilia che con Fritz riesce a trasformare in canestro e regala la vittoria alla propria squadra.
Per la Roby Profumi un’ottima gara da parte di tutto il gruppo con una menzione per il trio Martini, Marchini e Denti che hanno dato segnali molto positivi in prospettiva play off.
Play off che hanno regalato alla Roby Profumi un incrocio quello con Cervia veramente intricante tra due formazioni che fanno della giovane età del roster una loro grande prerogativa.
Appuntamento quindi per gli appassionati borgotaresi, compatibilmente con le disponibilità del palasport, per giovedì 8 Aprile al Pala Raschi ore 20,30 per l’andata del doppio confronto con la formazione cervese.

lodi_maggio24
kaleidoscopio
Casa Bambini
SanMartino