Sabato 28 gennaio al Teatro di Ragazzola: Woody Neri col suo “Shakespearology”, Premio Ubu Spettacolo dell’Anno 2022

Lombatti
valparmahospital

Un gioiello di spettacolo interpretato da un magnifico attore.

Questo è “Shakespearology” della compagnia teatrale Sotterraneo, recentemente vincitrice del Premio Ubu Spettacolo dell’Anno 2022, in scena al Teatro di Ragazzola sabato 28 gennaio alle ore 21.15. Uno strepitoso Woody Neri, nei panni del Bardo, in una intervista impossibile a William Shakespeare.

Spiega Sotterraneo: “Scrive Jerome Salinger che quelli che ti lasciano proprio senza fiato sono i libri che quando li hai finiti di leggere vorresti che l’autore fosse un tuo amico per la pelle e poterlo chiamare al telefono. È da un po’ di tempo che volevamo usare il teatro come quella famosa telefonata, per incontrare Sir William Shakespeare in carne-e-ossa e fare due chiacchiere con lui sulla sua biografia, su cosa è stato fatto delle sue opere, su più di 400 anni della sua storia dentro e fuori dalla scena – come se accompagnassimo Van Gogh al Van Gogh Museum o Dante in mezzo ai turisti che visitano la sua abitazione fiorentina. Partiamo dall’immaginario collettivo per parlare con Shakespeare. Certo, non sarà il vero, autentico, originario William Shakespeare, ma se riusciamo a incontrare anche uno solo dei possibili Shakespeare, forse l’esperimento potrà dirsi riuscito”.

Shakespearology è un one-man-show, una biografia, un catalogo di materiali shakespeariani più o meno pop, un pezzo teatrale ibrido che dà voce al Bardo in persona e cerca di rovesciare i ruoli abituali: dopo secoli passati a interrogare la sua vita e le sue opere, finalmente è lui che dice la sua, interrogando il pubblico del nostro tempo. In scena Woody Neri dimostra quanto sia indispensabile una solida preparazione attoriale prima di salire su un palcoscenico, e come si possa poi scardinarla, padroneggiandola appieno.

Divertente, intelligente, con un ritmo preciso come quello di un orologio, in grado di far sorridere e pensare, mai pedagogico eppure enormemente istruttivo, lo spettacolo è il cilindro di un mago dal quale non esce semplicemente un coniglio, ma una sfilza di aneddoti e curiosità sdoganate, sviscerate, masticate attraverso doppiaggi cinematografici e canzoni interamente interpretate chitarra e voce dal performer, fino alla messa in scena del ruolo più paradossalmente difficile da interpretare per il più grande tragediografo di sempre, la propria morte. Uno spettacolo irriverente e dal ritmo incalzante, una semitragedia che restituisce un ritratto quasi inedito di Shakespeare, coniugandone con equilibrio dimensione professionale e umana. I biglietti dello spettacolo, costo 18 euro, si possono prenotare al numero 339.5612798. Per altre informazioni www.teatrodiragazzola.it

Link video: https://vimeo.com/352223049

TEATRO DI RAGAZZOLA

sabato 28 gennaio ore 21.15

ingresso 18 euro

prenotazioni 339.5612798

valparmahospital