Sabato si balla in piazza Garibaldi contro la violenza sulle donne: “One billion rising”

In Italia e in tutto il mondo, proprio nella settimana di San Valentino, balleremo insieme sulle note di “Break the chain” contro le discriminazioni e la violenza sulle donne e i/le loro figli/e per ricordare che l’amore non è violenza!

Anche quest’anno, infatti, l’Associazione Centro Antiviolenza di Parma aderisce all’evento mondiale “One Billion Rising”. Sabato 15 febbraio alle ore 17.00 porteremo in piazza Garibaldi a Parma il flash mob contro la violenza sulle donne e i/le loro figli/e con la collaborazione di Pedala Piano, delle scuole di danza di Parma The flow Dance Academy, Centro Studi Danza Spazio 84, Modern Street Dance, Gruppo Estilo Flamenco, Piccolizie
– una rete per le mamme.

Interverranno inoltre Maschile Plurale con Maschi Che Si Immischiano, la Casa delle Donne di Parma, il collettivo V-Day Parma-Reggio, l’Associazione teatrale Zona Franca ed i ragazzi e le ragazze della scuola media Parmigianino.

La campagna One Billion Rising 2020, in Italia, si pone l’obiettivo di sostenere i Centri Antiviolenza partendo dalla presa di coscienza dell’evidente distanza della situazione italiana rispetto agli obiettivi previsti dalla Convenzione di Istanbul. Infatti i fondi per il 2019, destinati dallo Stato ai Centri Antiviolenza, non sono ancora stati devoluti e non ci sono garanzie per quanto riguarda le tempistiche di erogazione data la situazione politica instabile e il crescente sentimento di intolleranza che ne domina la scena.

Questo ha portato ad un momento storico in cui luoghi come i Centri Antiviolenza, punto di riferimento negli anni per tante donne e minori vittime di violenza, rischiano di chiudere perché non ricevono il sostegno dello Stato per mancanza di permessi e fondi rinnovati. Per questo vogliamo ribadire fermamente la necessità di sostenere e garantire continuità ai Centri Antiviolenza e ricordare, inoltre, di non sottovalutare l’importanza di dare ascolto e credere alle donne vittime di violenza, perché possano ricominciare a vivere libere dai pregiudizi.

Per questi motivi manifesteremo con la danza, la musica, il teatro, la lettura, ecc. per una società in cui il rispetto e la solidarietà siano considerati valori fondanti; e in cui venga riconosciuta dalle Istituzioni e dalla cittadinanza l’importanza dei Centri Antiviolenza come luoghi di sostegno per le donne vittime di abusi e ai/alle loro figl*.

Sempre nel mese di S.Valentino, nei giorni 28 e 29 febbraio alle ore 21.00 al Teatro Europa a Parma, ritorna anche lo spettacolo “I monologhi della vagina” portato in scena dal Collettivo V-Day Parma-Reggio con la regia di Stefania Maceri. I Monologhi portano in scena la voce di donne da tutto il mondo per parlare alla società di violenza e stereotipi in modo non convenzionale. Per ulteriori informazioni e prenotazioni scrivere alla mail europateatri.pr@gmail.com o telefonare al numero 0521 243377; l’incasso sarà devoluto in beneficenza all’Associazione Centro Antiviolenza di Parma.

Perché la lotta alla violenza sulle donne e i/le loro figl* e il contrasto alle discriminazioni, che i Centri Antiviolenza portano avanti da anni, ci riguarda tutti*!