Servizio spesa a domicilio di Pedemontana sociale per chi è in difficoltà: 862 consegne

Quanta buona strada nelle loro scarpe. Tra generi alimentari, farmaci, pacchi alimentari, spese sospese e altre necessità urgenti, i 50 volontari coordinati da Azienda Pedemontana Sociale hanno effettuato 862 consegne a domicilio per rispondere alle necessità di 297 persone anziane, disabili o in isolamento, impossibilitate ad uscire di casa e senza una rete familiare in grado di prendersi cura di loro.

Ottocentosessantadue gesti d’amore verso chi è in difficoltà, compiuti tra l’11 marzo, giorno di attivazione del servizio, al 24 aprile, da persone giovani e meno giovani, tramite associazioni di volontariato o come singoli cittadini, che si sono messe a disposizione delle operatrici del Taxi Sociale, il centro di coordinamento dove quotidianamente arrivano le tante richieste e offerte di aiuto, smistate poi agli Sportelli sociali dei cinque comuni di Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza e Traversetolo. È qui, infatti, che ogni giorno vengono organizzati i volontari e le consegne, effettuate rigorosamente osservando le norme igienico-sanitarie, con l’utilizzo di dispositivi di protezione individuale (guanti e mascherine) e il mantenimento delle distanze di sicurezza.

Scendendo nel dettaglio, le consegne di generi alimentari sono state 423 (120 a Collecchio, 72 a Felino, 44 a Montechiarugolo, 34 a Sala Baganza e 153 a Traversetolo), mentre quelle di farmaci hanno raggiunto quota 295 (126 a Collecchio, 48 a Felino, 16 a Montechiarugolo, 44 a Sala Baganza e 61 a Traversetolo). Altre 144 hanno riguardato, invece, pacchi alimentari, “spese sospese”, ricette, trasporto provette, farmaci COVID-19 e, in caso di necessità, anche di mascherine (53 a Collecchio, 9 a Felino, 10 a Montechiarugolo, 16 a Sala Baganza e 56 a Traversetolo).

Un gioco di squadra vincente, molto apprezzato dalla popolazione e balzato agli onori delle cronache, che continua. Il servizio, ricorda Pedemontana Sociale, è riservato esclusivamente alle persone dai 65 anni in su o con disabilità certificata, oppure in isolamento, che non abbiano la possibilità di farsi consegnare farmaci o spesa dai familiari o da altri conoscenti, perché a loro volta in quarantena o appartenenti a categorie a rischio.

Per poter richiedere la spesa a domicilio, occorre telefonare i numeri 0521 307111, 0521 307117 e 0521 307121, dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 13.