Sopralluogo al ponte Verdi di Ragazzola – San Daniele Po. Rossi: “Dobbiamo proseguire con le manutenzioni e cercare nuove risorse per la parte nuova in alveo”

Stamattina si è svolto un sopralluogo sul Ponte Verdi sul Po che collega Ragazzola sulla sponda parmense a San Paniele Po su quella cremonese, relativo ai lavori in corso di messa in sicurezza del manufatto e alle prospettive future.

Vi hanno preso parte: il Presidente della Provincia di Parma Diego Rossi, il Presidente della Provincia di Cremona Mirko Signoroni e il deputato cremonese on.le Luciano Pizzetti, il consigliere della Regione Emilia-Romagna Matteo Daffadà, accompagnati dai Sindaci dei Comuni di Roccabianca Alessandro Gattara, di Polesine – Zibello Massimo Spigaroli, di San Daniele Po Davide Persico con l’assessore Alberto Branca, il Sindaco di Motta Baluffi Matteo Carrara.

Erano presenti anche i dirigenti dei servizi Viabilità della Provincia di Parma ing. Gianpaolo Monteverdi, che è anche il direttore dei lavori, e di Cremona arch. Giulio Biroli.

“Si è trattato di un ulteriore momento di attenzione su questa infrastruttura fondamentale – ha dichiarato al termine del sopralluogo il Presidente della Provincia di Parma Diego Rossi – La presenza congiunta delle due Province, che ha trovato anche l’attenzione dell’onorevole Pizzetti e del Consigliere Regionale Daffadà, è un’occasione per tenere accesi i riflettori sulla prospettiva di questo ponte. Stiamo proseguendo e completando gli interventi di manutenzione finanziati per 6 milioni di euro e stiamo per avviare la prima tranche di intervento finanziato coi 20 milioni messi a disposizione dal Governo. L’obiettivo è proseguire con queste manutenzioni e in parallelo ricercare nuove ed aggiuntive risorse per realizzare un nuovo ponte per la parte in alveo. Riteniamo che questa sarebbe la soluzione di più lungo periodo per superare i problemi continuativi di manutenzione ed adeguare strutturalmente l’infrastruttura alle esigenze delle economie e dei cittadini dei territori emiliani e lombardi”.

Il Presidente della Provincia di Cremona Mirko Signoroni ha dichiarato:”Il sopralluogo di stamane alla presenza dell’on. Pizzetti é stato proficuo ed abbiamo ricevuto gli aggiornamenti del caso: é stato infatti delineato un nuovo percorso che prevede la possibilità di lavorare in due differenti lotti; da un lato l’utilizzo dei 20 milioni giá stanziati per la manutenzione straordinaria della struttura in golena e dall’altro il secondo lotto, una volta ottenuta una nuova disponibilità economica, verrà interessato dalla nuova struttura in alveo. I tempi sono comunque stretti e pertanto bisogna procedere celermente con la progettazione.”

L’on.le Pizzetti e il consigliere Daffadà hanno assicurato il proprio interessamento in tutte le sedi.