Strade, nel 2009 oltre cento interventi

Lombatti

14/01/2010
h.18.00

L’assessorato ai Lavori Pubblici del Comune di Parma ha realizzato, nell’anno appena trascorso, numerosi lavori di manutenzione e rifacimento di pavimentazioni stradali e asfaltatura di strade comunali.
Da aprile a dicembre 2009 sono stati 111 gli interventi, che hanno interessato tutti i quartieri della città. I quartieri maggiormente interessati da opere pubbliche stradali sono stati i quartieri Cittadella, Golese, san Pancrazio e Cortile San Martino.
Al Cittadella sono state interamente riasfaltate via Duca Alessandro, viale Solferino, via Frugoni, via Racagni, via Pelacani, oltre ad alcuni tratti di via Traversetolo, via Torelli, via Anna Frank, via Montebello, via Zanardi, via Sant’Eurosia, via Einaudi e via Martiri di Cefalonia.
Tra le principali arterie stradali completamente riasfaltate vi sono viale Rustici, via Cagliari, via Rastelli, Largo Coubertin, via Del Bono e via dell’Argine (dove è stato sistemato anche il marciapiede), via Mezzo Moletolo, via Spolverini, via Emilio Casa, via Forlanini, via Franklin, via Cocconi, via Lombardia, via Strobel, via Vienna (con marciapiede) e altre ancora.
Molti interventi di manutenzione straordinaria hanno riguardato solo alcuni tratti di strade, come ad esempio gli interventi effettuati in via Paradigna, il cui manto stradale è stato ristrutturato dal cavalcavia dell’autostrada A1 a via Forlanini, e su via Emilio Lepido, nel tratto compreso tra la rotatoria della tangenziale sud fino alla fine del tratto di competenza comunale.
Nel 2009 – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Giorgio Aiello gli uffici del nostro assessorato, che ringrazio pubblicamente, hanno lavorato con grande impegno per la manutenzione straordinaria delle strade. Nonostante le critiche che talvolta riceviamo, e che consideriamo come stimolo per fare sempre meglio, stiamo lavorando per fare di Parma una città bella e vivibile anche per le strade e i marciapiedi.
Non va infatti dimenticato il valore sociale di queste opere, specialmente per anziani e giovani che maggiormente soffrono di buche stradale e marciapiedi insicuri.
Oggi ci apprestiamo ancora una volta
– prosegue Aiello – dopo le copiose e ripetute nevicate delle settimane scorse, a riprendere l’opera di manutenzione in tutte le strade che nel frattempo hanno subito danni dall’inclemenza meteorologica e dall’usura. L’auspicio è che nel 2010 sia possibile intervenire con continuità e senza disagi per eliminare i danni e le rotture che immancabilmente un inverno rigido comporta”.