Suggestioni storiche in Emilia Romagna: al via la terza edizione di “Oh…Che Bel Castello!”, tanti appuntamenti anche nel parmense

Teatri di battaglie e sfide tra cavalieri, dimore di principi e principesse, i Castelli dell’Emilia Romagna sono uno straordinario patrimonio da scoprire e ammirare.

Per due fine settimana consecutivi, sabato 3 e domenica 4 ottobre e sabato 10 e domenica 11 ottobre, aprono le rocche e le fortezze incastonate nel bel paesaggio naturale da Piacenza a Rimini, con visite guidate a tema, fiabe animate, eventi speciali di notte, laboratori per ragazzi, degustazioni e aperitivi.

Sono oltre 85 gli eventi organizzati all’interno di 35 castelli della Regione per la terza edizione di “Oh…Che Bel Castello!” l’iniziativa a cura di APT Servizi Emilia-Romagna con la collaborazione di Associazione Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli e delle Destinazioni Turistiche Regionali (Emilia, Modena–Bologna, Visit Romagna). Un’edizione che raddoppia rispetto alle precedenti e si snoda lungo due weekend proponendo una rosa di appuntamenti che valorizzano lo straordinario patrimonio dei manieri storici della Regione. Il programma completo dell’iniziativa, con orari e giorni degli eventi, costi, informazioni e modalità di prenotazione, si può consultare sul portale castelliemiliaromagna.it.

Nell’ambito dell’iniziativa, tantissimi i Castelli aperti nel territorio di Parma. Sabato 3 e sabato 11 ottobre aprirà la Rocca Sanvitale di Fontanellato, sede del Circuito Castelli del Ducato, che all’interno conserva ancora, mirabile e intatto, l’appartamento nobile dei Sanvitale, che qui vissero per oltre cinquecento anni. Incantevole, al centro del borgo, la Rocca è ancora circondata da un ampio fossato colmo d’acqua e racchiude uno dei capolavori del Manierismo italiano, lAffresco dipinto dal Parmigianino nel 1524 con il mito di Diana e Atteone, e la curiosa Camera Ottica.

Ancora, sabato 3 e domenica 4 ottobre, si andrà alla scoperta del Castello Pallavicino di Varano de’ Melegari, un mirabile esempio di architettura medievale in posizione strategica per il controllo della vallata del Ceno. La roccaforte fu progettata e realizzata per risultare inespugnabile. L’iniziativa è adatta anche a famiglie con bimbi perché le guide, abbigliate in abiti di foggia medievale, condurranno alla scoperta degli ambienti più affascinanti della fortezza, fra i quali il verdeggiante giardino, la famosa prigione del Bentivoglio, le antiche sale quattrocentesche, i camminamenti di ronda e la balconata panoramica, la sala delle armi, l’elegante scalone settecentesco e lo straordinario Salone d’Onore affrescato. Da non perdere la Visita in Notturna – Storia & Leggende, speciale visita guidata in notturna alla scoperta dei segreti del Castello: poterlo visitare di notte è un’esperienza indimenticabile. Stanze, saloni, camminamenti e sotterranei si potranno ammirare a lume di candela in un emozionante viaggio negli oscuri meandri della fortezza, alla scoperta della sua intrigante storia e dei suoi segreti.

Sabato 3 e domenica 4 ottobre debutta Giochiamo con MuseoQuiz all’Antica Corte Pallavicina. L’evento è studiato per i bambini, che armati di carta e penna, come veri investigatori, andranno alla scoperta dei tanti segreti e indizi che nasconde il Museo del Culatello custodito all’interno dell’Antica Corte Pallavicina. Perché il salvadanaio ha la forma di un maialino? Chi era il norcino? Ma quanto Bassa è la Bassa Parmense? E alla fine, per chi sarà riuscito ad arrivare fino in fondo, è prevista una piccola merenda a Corte per chiudere in allegria il pomeriggio (consigliato per bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni, da soli o con adulti accompagnatori).

Vino & Cammino in Autunno è la proposta al Castello di Torrechiara. Sabato 3 ottobre si potrà trascorrere il pomeriggio tra filari di vite, botti e una vista eccezionale sul maniero. La guida accompagnerà i turisti in un percorso naturalistico dal borgo di Torrechiara alla più antica cantina del territorio, un tempo afferente alla Corte, custode di un prezioso torchio in legno del Seicento. Dopo la visita alla cantina si potrà fare una degustazione di due calici di vino e di alcuni salumi tipici. In omaggio ai partecipanti un calice di vino frizzante.

Domenica 4 ottobre gli Ambasciatori del Territorio nel borgo e nel Castello di Compiano guideranno il pubblico a una speciale visita nel centro storico e nel suo suggestivo Maniero di Compiano, che domina l’Appennino, con uno sguardo su segreti e angoli nascosti che non tutti conoscono. Dall’alto del rivellino del maniero (fortificazione indipendente generalmente posta a protezione di una porta di una fortificazione maggiore) si potrà scoprire il crinale appenninico tosco ligure emiliano, da ammirare in tutta la sua bellezza. L’esperienza terminerà con un pranzo firmato dallo chef Mario Marini all’Azienda Bio Agriturismo “Il Cielo di Strela”, a Strela di Compiano, a circa 5 km dal centro storico. Gli Ambasciatori del Territorio che accompagnano i visitatori e i turisti sono l’architetto Ettore Rulli, storico del territorio, e il Sindaco Francesco Mariani, insieme all’Assessore Grazia Rulli in rappresentanza del loro territorio e del Circuito dei Castelli del Ducato, di cui Compiano fa parte.

Sabato 3 ottobre il Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino, il più antico del parmense, fondato prima dell’anno Mille dal mitico Adalberto Pallavicino, tra i più grandi condottieri del suo tempo, aprirà le sue porte per una speciale Visita notturna alla scoperta dei luoghi segreti. Nella penombra della sera verranno raccontati intrighi e misteri che avvolgono il Castello e le leggende dei fantasmi che lo animano in alcune notti dell’anno. Eccezionalmente verrà aperta la Torre circolare Quattrocentesca con le su prigioni e mostrata l’unica via di fuga dal Castello. Verranno inoltre aperti l’intero loggiato Seicentesco, la Quattrocentesca “Scalinata dei cavalli” con il suo giardino segreto e il grande giardino ai piedi della torre, illuminato per la serata. Per chi desiderasse dormire al Castello due suite esclusive nella Torre a pianta quadrata e nell’ala Est del Castello sono a disposizione degli ospiti (minimo due notti, compresa la prima colazione).

Al Castello di Tabiano si va alla scoperta della Vita in Castello: una passeggiata con i proprietari del Castello – Ambasciatori del Territorio sabato 3 e 10 ottobre, nel maniero dimora di potenti Signori in epoca feudale. Si potrà entrare nell’ala privata chiusa al pubblico, che ospita le antiche cucine, nel Salotto Rosso e nella Sala degli Stemmi. Il proprietario Giacomo Corazza Martini, autore di diversi volumi sulla storia del Castella, accompagnerà la visita al termine della quale sarà offerto un brindisi sulle meravigliose Terrazze del Castello ammirando il panorama che abbraccia la Pianura Padana fino alla Catena Alpina. Per chi lo desidera è possibile concludere la serata con la cena al Caseificio dell’Antico Borgo ai piedi del Castello. Apertura speciale di Ambasciatori del Territorio – Il Castello degli Aldighieri, al Castello di Contignaco, sabato 3 e domenica 4 ottobre, con visite con i proprietari e con degustazione dei vini del Castello, Bianco del Conte, Rosso Durante, Rosso del Sasso e Rosso del Rio dei Predoni.

Domenica 4 ottobre alla Rocca Sanvitale di Sala Baganza arriva La misteriosa Dama della RoccaAmbasciatori del Territorio per rivivere le sale del Castello attraverso la voce di chi lo ha vissuto nei tempi passati. Racconti e segreti saranno narrati in una visita guidata in costume storico: i personaggio misterioso illustrerà gli affreschi e vi narrerà le vicende che si consumarono all’interno di queste mura tra grandi famiglie: i Sanvitale, i Farnese e i Borbone al centro di intrighi, congiure e conquiste.