Tentata rapina, arrestato dalla Polizia

Nella nottata del 3 luglio due equipaggi della Squadra Volante della Questura di Parma, impegnate nell’ordinario servizio di controllo del territorio, traevano in arresto un cittadino ivoriano, classe 1991, per il reato di tentata rapina impropria aggravata.

I fatti che ne determinavano l’arresto vedevano gli Operatori intervenire in piena nottata in via Sette Fratelli Cervi per la segnalazione di un soggetto visto introdursi nel balcone di una abitazione sita al piano rialzato di un plesso condominiale ivi insistente. L’uomo, compiutamente descritto nel vestiario, veniva osservato dall’attenta insonne cittadina che chiamando il 113 descriveva passo passo le sue mosse e possibili intenzioni. Dalla stessa questo veniva visto allontanarsi a bordo della propria bicicletta, fuga tempestivamente intercettata dagli Operatori nel frattempo sopraggiunti.

Alla vista degli stessi l’uomo tentava la fuga, cercando di ostacolare il suo raggiungimento immettendosi in strade a senso unico. Vistosi ormai senza vie di fuga tentava di distrarre gli Operatori lanciando il velocipede in direzione della Volante per poi iniziare ad urlare e sferrare pugni e testate nei confronti degli Agenti che con difficoltà finalmente lo immobilizzavano per condurlo presso gli Uffici della Questura. Raggiunta l’abitazione oggetto del tentato furto, venivano identificati gli inconsapevoli occupanti i quali, resi edotti circa l’accaduto, riferivano di non essersi accorti di alcuna presenza estranea.

Sottoposto a compiuta identificazione il cittadino ivoriano risultava avere a suo carico plurime condanne per reati contro il patrimonio, nonché scarcerato per fatti analoghi nel mese di maggio, oltre a non essere in regola sul territorio nazionale. Dato il fatto e la pericolosità palesata, gli Operatori procedevano all’arresto del giovane reo per il quale il Pubblico Ministero di turno disponeva la traduzione presso la locale casa circondariale. Lo stesso veniva inoltre denunciato per inottemperanza all’ordine del Questore a lasciare il territorio nazionale.

Questura di Parma

top50_dic2018