Tommaso Ghidini (ESA) “Alumnus dell’anno” dell’Università di Parma

assaggiami
Lombatti

Tommaso Ghidini, Capo della Divisione di Strutture, Meccanismi e Materiali dell’Agenzia Spaziale Europea, è l’“Alumnus dell’anno” dell’Università di Parma: il suo sarà il quarto nome iscritto nell’albo d’oro del riconoscimento, istituito dall’Ateneo e dall’Associazione Alumni e Amici dell’Università di Parma per rendere omaggio a laureati che si siano particolarmente distinti con il loro percorso professionale, portando prestigio all’Università. 

La cerimonia, realizzata anche grazie al contributo della Fondazione Cariparma, è in programma per venerdì 22 ottobre alle 17 al Centro Congressi del Plesso Aule delle Scienze dell’Università di Parma (Campus Scienze e Tecnologie). Interverranno il Rettore Paolo Andrei, la Presidente dell’Associazione Alumni e Amici Annamaria Cucinotta e Gianni Nicoletto, docente di Progettazione meccanica e costruzione di macchine. A seguire la consegna del premio e l’intervento di Tommaso Ghidini

L’albo d’oro degli Alumni dell’anno si arricchisce di un nome di spicco dell’Agenzia Spaziale Europea, dove Tommaso Ghidini è approdato in posizioni di assoluto prestigio nel corso di un iter professionale partito proprio dall’Università di Parma: Ghidini si è infatti laureato in Ingegneria Meccanica all’Università di Parma nel 2000, con una tesi sperimentale realizzata al Centro Aerospaziale Tedesco di Colonia. 

Prima di Tommaso Ghidini hanno ricevuto il premio “Alumnus dell’anno” Pietro Beccari, allora (2018) Presidente e CEO di Christian Dior Couture, Francesca Pasinelli, Direttrice Generale della Fondazione Telethon, e Stefano Albertini, Direttore della Casa Italiana Zerilli-Marimò e Professore di Italiano alla New York University. 

La cerimonia sarà trasmessa in diretta streaming sul sito web di Ateneo www.unipr.it 

TOMMASO GHIDINI – BREVE PROFILO 

Tommaso Ghidini è Capo della Divisione di Strutture, Meccanismi e Materiali dell’Agenzia Spaziale Europea. Con i suoi laboratori e centri di calcolo di fama e livello mondiale, la Divisione garantisce l’integrità strutturale dell’intera gamma di programmi e missioni spaziali dell’ESA. Dopo il Dottorato di Ricerca (PhD) in meccanica strutturale, sperimentale e numerica conseguito in Germania, e prima di raggiungere l’ESA, Tommaso Ghidini ha lavorato in Airbus, sui maggiori programmi civili e militari dell’industria aeronautica europea, in particolare gli aeroplani A380, A350 ed A400M. È autore di numerose pubblicazioni scientifiche in riviste internazionali su tutte le maggiori discipline della Scienza dei materiali. Nel 2011 è stato nominato Revisore dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, svolgendo attività di valutazione e approvazione di programmi nazionali di ricerca e sviluppo sulle tecnologie della produzione industriale. È stato insignito di numerosi premi e riconoscimenti internazionali per il raggiungimento di fondamentali risultati nel settore aerospaziale ed è invitato a tenere corsi nelle facoltà di Ingegneria Aerospaziale delle più prestigiose Università Europee.