Un bando del Comune di Parma da 200.000 euro per la promozione delle attività economiche

Per sostenere progetti e iniziative di valorizzazione delle attività economiche in centro storico e nei quartieri

L’assessore Cristiano Casa

Dare impulso alle attività economiche del centro storico e della città nel momento di forte crisi attuale derivante dalla emergenza sanitaria in atto: è questo l’obiettivo fondamentale dell’avviso pubblico emanato in questi giorni dall’assessorato al Commercio del Comune per il quale tutti gli interessati possono presentare i propri progetti fino al 7 dicembre 2020.

“In un momento così difficile per tutti gli esercenti – sottolinea l’assessore Cristiano Casa – vogliamo aggiungere un ulteriore sostegno concreto per completare quelli già in essere e sostenere così le nuove progettualità, incentivando la sinergia tra le varie attività per la definizione di una strategia complessiva ed estesa, che possa promuovere nuove modalità di gestione delle attività. Un sostegno per i commercianti e gli artigiani, ma con una positiva ricaduta anche per gli spazi del centro e dei quartieri, migliorando così anche il decoro e la sicurezza delle strade per tutti i cittadini”.

L’avviso prevede da parte del Comune l’erogazione di contributi a fondo perduto per un importo complessivo di 200.000 euro a sostegno di progetti e iniziative a valenza pluriennale, che potranno essere presentate, nell’ottica di incentivare la collaborazione tra i commercianti, da aggregati di Imprese come Associazioni e/o Consorzi di Operatori, Centri Commerciali Naturali e Aggregazioni diverse di operatori nel settore del commercio, dell’artigianato, dell’industria e dei servizi.

L’avviso e gli allegati necessari alla presentazione della domanda sono pubblicati all’Albo Pretorio on line, sul sito internet del Comune di Parma, al link https://www.comune.parma.it/comune/avvisi-pubblici/Avviso-Pubblico-per-lindividuazione-di-iniziative-per-la-promozione-ed-alla-valorizzazione-delle-attivita-economiche-1_m1045.aspx, e sono reperibili alla reception della Residenza Municipale in strada Repubblica 1 e al Punto Informazioni del Duc in largo Torello de Strada 11/a.

lodi_12dic