Università: consegnato il premio di studio “Gianni Gaiti” a tre studentesse di biotecnologie

assaggiami
Lombatti

Tre giovani studentesse del corso di laurea in Biotecnologie, Laura Finato, Silvia Comensoli e Alice Cabrini, hanno ricevuto il premio di studio “Gianni Gaiti” per gli eccellenti risultati nei loro studi.

Nella settimana che a livello mondiale è dedicata alla cultura scientifica e tecnologica, il Direttore del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale dell’Università di Parma, Roberto Corradini, ha consegnato alle tre vincitrici la pergamena del premio. Il premio consiste in un’elargizione di 2000 euro a testa, dovuta alla generosità dell’imprenditore Gianni Gaiti, che con la sua donazione ha consentito a ben tre Dipartimenti di premiare studenti meritevoli per i risultati conseguiti nello scorso anno accademico.

La cerimonia si è svolta l’11 novembre al Centro Congressi del Plesso Aule delle Scienze alla presenza di familiari e amici, colleghi del Dipartimento, di Gianni Gaiti e della Delegata del Rettore per l’Orientamento Chiara Vernizzi. Nell’occasione Elena Maestri, Presidentessa del Consiglio di Corso di Laurea in Biotecnologie, ha ricordato l’importanza della scienza ma anche e soprattutto delle biotecnologie, in questo periodo storico senza precedenti; ha ricordato che i successi nella lotta contro la pandemia hanno richiesto un fondamentale contributo da parte delle biotecnologie, e l’Università di Parma ha investito e creduto nella formazione di queste figure professionali. I recenti risultati dell’ultimo Eurobarometer, pubblicati dall’Unione Europea in questi giorni, mostrano che in Italia il 75% degli intervistati crede che le biotecnologie porteranno contributi positivi alla qualità della vita nei prossimi 20 anni.

L’eccellenza delle studentesse premiate, per il numero di crediti conseguiti e per i voti ottenuti, è emersa da una competizione tra 23 studenti di livello molto alto. Le studentesse vincitrici sono state scelte da una commissione composta dai proff. Alessio Peracchi, Elena Maestri e Roberto Corradini. I docenti presenti hanno espresso a nome del Corso di Laurea la soddisfazione per gli eccellenti risultati ottenuti dalle premiate, ma anche da molti altri candidati in lizza, che si può attribuire anche alle positive ricadute sulla didattica e sulla attrattività dei corsi derivanti dagli investimenti effettuati nell’ambito del programma del Dipartimento SCVSA come “Dipartimento di Eccellenza” riconosciuto e finanziato dal MUR.

Un sentito ringraziamento è stato rivolto all’imprenditore Gaiti, che a sua volta si è complimentato vivamente con le studentesse. Il premio sarà assegnato anche per il corrente anno accademico, al termine della sessione estiva di esami nel settembre del 2022.