Vaccinazioni anti-covid 19: oggi le prime somministrazioni alle Forze dell’ordine e al personale dell’Università di Parma

Al “Pala Ponti”, i primi a ricevere il vaccino sono Stefano, carabiniere dei RIS e Francesca, professoressa del dipartimento di Scienze degli alimenti e del farmaco

proges_4_21

Sono iniziate questa mattina al “Pala Ponti” di Moletolo le vaccinazioni anti-covid19 per il personale delle Forze dell’ordine e dell’Università. Con due ambulatori dedicati, a partire dalle 7.30, i primi a sottoporsi alla vaccinazione sono stati Stefanocarabiniere del RIS e Francesca, professoressa del dipartimento di Scienze degli alimenti e del farmaco dell’Ateneo di Parma.

In tutto, si tratta di circa 4.000 persone che verranno immunizzate con il vaccino AstraZeneca. Per il personale dell’Ateneo cittadino la somministrazione della prima dose verrà completata il 17 marzo, mentre per le Forze dell’ordine il 20 marzo.

 “Dopo le persone più fragili, gli operatori sanitari e quelli della scuola, oggi abbiamo aperto le vaccinazioni a queste due nuove categorie professionali essenziali, come previsto dalle indicazioni regionali e nazionali – spiega il commissario straordinario Ausl, Anna Maria PetriniNella campagna vaccinale in questo week-end abbiamo superato le 50mila dosi somministrate: vogliamo che nelle vaccinazioni la parola ‘tempestività’ sia sempre di più il nostro motto”.

Oggi, al Pala Ponti con la commissaria Ausl erano presenti Antonio Lucio Garufi, Prefetto di Parma, i comandanti provinciali delle Forze dell’Ordine, Paolo Andrei, Rettore dell’Università di Parma, l’Assessore alla Sicurezza del Comune di Parma Cristiano Casa, in rappresentanza del Sindaco di Parma, il Comandante del Corpo di Polizia Locale di Parma, Roberto Riva Cambrino, Massimo Fabi, Direttore generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria.