Vaccini: dal 16 giugno al via le prenotazioni per chi ha tra i 20 e i 24 anni

Da mercoledì 16 giugno, i giovani di età tra i 20 e i 24 anni possono fissare l’appuntamento per la somministrazione del vaccino contro il coronavirus. A Parma e provincia, si tratta di oltre 21.000 ragazzi e ragazze, di cui circa 1.400 hanno già concluso il ciclo vaccinale perché per motivi di salute o lavoro hanno avuto la precedenza.

E’ questa l’ultima fascia d’età interessata dalla campagna vaccinale, iniziata lo scorso 27 dicembre.

COME PRENOTARE

Anche per questa fascia d’età, confermate le modalità di prenotazione: numero verde 800.60.80.62 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16 e il sabato dalle 9 alle 13), sportelli unici CUP dell’AUSL o farmacie che effettuano prenotazioni Cup; servizi online con il Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse), l’App ER Salute, il CupWeb. Attraverso questi canali è possibile anche spostare gli appuntamenti in caso di necessità.

L’appuntamento per il richiamo è fissato a 35 giorni dalla somministrazione della prima dose. La data del richiamo è comunicata il giorno della prenotazione del primo appuntamento; chi si prenota con CUPWEB invece, riceve la data del richiamo successivamente, con SMS o su FSE, sempre a 35 giorni.

 L’INVITO DELL’AUSL  

Le prenotazioni rimangono aperte anche nei giorni successivi al 16 giugno, con l’obiettivo di garantire a tutti la possibilità di vaccinarsi. Non è necessario, dunque, affrettarsi nella prenotazione nella prima giornata di apertura:l’eccessivo afflusso e/o sovraccarico di richieste potrebbe creare rallentamenti alle linee telefoniche o ai sistemi informatici di prenotazione. La collaborazione di ciascuno è importante per garantire a tutti un servizio migliore. Si ricorda ai cittadini che intendono vaccinarsi con la propria azienda, quindi tramite il proprio datore di lavoro, di non utilizzare le modalità di prenotazione sopra indicate.

COSA PORTARE IL GIORNO DELLA VACCINAZIONE

Il giorno dell’appuntamento è necessario portare con sé un documento di identità, il consenso informato e la scheda anamnestica compilati e firmati. Anche il giorno della somministrazione della seconda dose di vaccino  occorre portare una nuova scheda anamnestica ri-compilata (tra una dose e l’altra potrebbero essere cambiate alcune cose) e una nuova scheda di consenso. I documenti sono scaricabili dal sito www.ausl.pr.it, in home page, “Vaccinazione anti covid-19: tutte le informazioni utili”.