Cantini revoca l’aspettativa

Lombatti

28/08/2013
h.11.30

Il sindaco Mario Cantini riprenderà il lavoro di direttore amministrativo dell’Ospedale di Vaio a partire dal 1° settembre, revocando l’aspettativa precedentemente richiesta. La decisione è stata presa dal primo cittadino dopo l’entrata in vigore nei giorni scorsi del “Decreto del fare”, che contiene un emendamento che di fatto “congela” l’incompatibilità con il suo ruolo amministrativo presso l’azienda ospedaliera fidentina.
“Lo scorso 06 agosto ho reso nota la decisione di richiedere il collocamento in aspettativa, fino al 31 dicembre 2013, con l’auspicio – scrivevo – che le gravi conseguenze prodotte dal Decreto n. 39/2013, sarebbero state nel frattempo superate. Da più parti, politiche e istituzionali si chiedeva, infatti, di consentire agli Amministratori di arrivare almeno fino al termine del mandato, nel rispetto della volontà espressa dai cittadini con il loro voto.
Concludevo il comunicato evidenziando che, in caso di approvazione delle norme di salvaguardia da parte del Parlamento, avrei potuto legittimamente rientrare nella condizione precedente. La legge n. 98, entrata in vigore il 21 agosto, ha introdotto nuove disposizioni transitorie, in virtù delle quali deve considerarsi ‘congelata’ la causa di incompatibilità che aveva messo in difficoltà tante amministrazioni in tutta Italia e che aveva determinato la necessità di richiedere un periodo di aspettativa, al fine di evitare a Fidenza un lungo periodo di commissariamento del Comune.
Alla luce dell’intervenuta modifica normativa, ho chiesto, pertanto di riprendere il mio lavoro dal prossimo 1° settembre”, ha spiegato il sindaco Cantini.