Domani nessuna chiusura al traffico

Lombatti
valparmahospital

30/01/2010
h.13.00

“Al momento non sussistono delle motivazioni tali da indurci a chiudere il traffico nella giornata di domani”. E’ quanto afferma Davide Mora, assessore comunale alla Mobilità, che rimarca come questa decisione sia dettata da vari motivi: “Già nella giornata di mercoledì i valori di Pm10 erano scesi sotto la soglia di guardia – precisa –e anche in conseguenza della nevicata di questa notte, seppur lieve, non dovrebbero esserci forti aumenti dei livelli di Pm10”.  

I DATI – Nel 2009 il numero degli sforamenti in città è calato rispetto al 2008. In particolare, nel corso del 2009 la “stazione di monitoraggio da traffico” di via Montebello ha registrato un calo del 18,4% delle giornate di sforamento del limite di Legge di 50µg/m3 rispetto al 2008: 62 superamenti contro i 76 del 2008.
I valori di Parma inoltre, se messi a confronti con quelli di Milano e della più vicina Modena, risultano essere nettamente inferiori.
La situazione della nostra città deve comunque essere inquadrata nel contesto di riferimento territoriale: la Pianura Padana. Tale contesto, per caratteristiche geomorfologiche e climatiche presenta da sempre difficoltà nella dispersione degli inquinanti atmosferici.  

GLI INTERVENTI – L’anno da poco iniziato si caratterizzerà per una serie di azioni che potranno ulteriormente contribuire alla riduzione dei valori di PM10. Tra queste, l’entrata in funzione dei 3 varchi elettronici per il controllo degli accessi alle zone a traffico limitato del territorio comunale, installati in via XXII Luglio, all’inizio di viale Mariotti e viale Toscanini eliminerà i passaggi abusivi del traffico privato. Sempre quest’anno si prevede di incrementare del 10% i 100 Km di piste ciclabili, prestando attenzione agli interventi che ne favoriscono la fruibilità.
Sulla scorta dei buoni risultati ottenuti dai servizi di bikesharing, saranno realizzate altre nuove postazioni, rendendo il servizio ancora più funzionale con ulteriori 30 biciclette a disposizione . Sono in atto anche importanti riqualificazioni atte a favorire la mobilità dolce, in primis le ZONE 30. L’obiettivo del 2010 è aumentare di circa 35 km le strade a 30 km all’ora.
Molto è stato fatto anche sul fronte energetico – spiega Cristina Sassi, assessore comunale all’Ambiente – nell’agosto 2009 si è giunti alla sottoscrizione del protocollo d’intesa tra Comune di Parma ed Esco Energy Power per realizzare l’iniziativa “Sol casa 1.000 tetti fotovoltaici” che prevede l’installazione di impianti fotovoltaici su abitazioni mono e bifamiliari”.Questo contribuirà a diminuire le emissioni derivanti dagli impianti di riscaldamento”.

valparmahospital