Gambarini (FI): “Parma sempre più povera di infrastrutture. Fermare la descritta (in)felice”

“Mentre si accendono le luci natalizie, Parma vede le sue infrastrutture sempre più a rischio. La totale assenza del sindaco Pizzarotti, attualmente interessato a tutto tranne che alla città, e della sua maggioranza rischia di portarci alla chiusura dell’aeroporto e alla drastica diminuzione dei treni ad alta velocità che transitano per Parma. L’aeroporto rientrava negli accordi a suo tempo stipulati per la sede dell’Efsa a Parma ma la mancanza di visione strategica dell’amministrazione e la mancanza della volontà di costruire un progetto serio intorno all’aeroporto hanno fatto diventare ogni giorno più concreto il rischio chiusura. E che dire delle ferrovie? Sono stati spesi milioni per il passante ferroviario ma non lo si utilizza come si dovrebbe e, ancora, la stazione continua a perdere collegamenti. Si veda la recentissima soppressione di un Frecciabianca per Torino. Parma si sta impoverendo sempre più di infrastrutture e manca una visione di insieme. Basti pensare al limbo in cui è caduta la Pontremolese, asse portante del corridoio plurimodale Tirreno Brennero. Ma forse il sindaco manco sa di che si tratta e la città è lanciata, nonostante lo scintillio delle luci natalizie, verso la decrescita (in)felice”.

Lo scrive in una nota Francesca Gambarini, commissario provinciale di Forza Italia.

top50_dic2018