I Verdi Parma: “Pizzarotti dimostri che la scelta ecologista è davvero autentica, ascolti le associazioni ambientaliste sul no alla pista ciclabile nel greto della Parma”

Continua a rafforzarsi il progetto #OndaverdeEcivica, che il 23 febbraio a Roma si concretizzerà in un grande happening che prende spunto dall’interesse suscitato dall’appello «Non c’è un Pianeta B» che personalità del mondo della cultura, della scienza, dell’ambientalismo, dello spettacolo e della società civile hanno lanciato i giorni scorsi per chiedere che alle Europee di maggio «Si faccia crescere un’Onda Verde e Civica», appello che ha raccolto già migliaia di firme su www.ondaverdecivica.it.

Il Sindaco di Parma Federico Pizzarotti da qualche mese sta riadattando di GREEN la sua Azione Amministrativa (accelerazione della raccolta differenziata, tentativo di vietare le auto euro 4 in autunno scorso, politiche a favore della mobilità sostenibile, etc); anche il suo impegno sulla costruzione di alleanza per le prossime elezioni Europee e Regionali vanno in questa direzione.

Auspichiamo autenticità e concretezza in questo slancio ambientalista (di cui tutti abbiamo bisogno) che oltre a permearsi di programmi concreti e sfidanti sui temi dell’economia circolare, della mobilità alternativa e dell’inquinamento dell’aria deve aprirsi umilmente e spassionatamente al dialogo costruttivo con le competenti associazioni ambientaliste di Parma, ridiscutendo coscientemente la rimodulazione della pista ciclabile nel greto della Parma (per noi dei VERDI non è un progetto da portare avanti), l’ampliamento dell’aeroporto (noi non lo sosteniamo) e la pertinenza di perseguire la costruzione del nuovo Mall di Baganzola (questo progetto è l’antitesi dell’economia green).

Verdi di Parma

top50_dic2018