Una donna e un uomo di Parma sono stati feriti a coltellate su un treno Frecciarossa

Una donna e un uomo sono stati feriti a coltellate su un treno Frecciarossa partito da Torino e diretto a Roma.

L’aggressore, un operatore della ditta esterna che effettua servizi di pulizie a bordo dei Frecciarossa, è stato bloccato dalla Polizia Ferroviaria nella stazione sotterranea di Bologna, grazie anche alla collaborazione di alcuni viaggiatori. La donna, che invece è una dipendente della ditta esterna che effettua i servizi di ristorazione sui treni dell’Alta velocità, è stata portata via intubata ed è in prognosi riservata.

L’aggressore ha 47 anni, italiano, ed è in stato di fermo con l’ipotesi di reato di tentato omicidio.

La donna ferita è una 41enne, italiana, aggredita prima a pugni e poi con diversi fendenti dal 47enne. I due si conoscevano. È arrivata in ospedale in condizioni di media gravità, ma i medici l’hanno poi trasferita nel reparto di rianimazione. L’altro ferito, un passeggero (ndr. di Parma), è stato colpito di striscio e non è grave. Il passeggero che è stato colpito di striscio è un italiano di 44 anni. A quanto risulta l’aggressore, che impugnava un piccolo coltello a serramanico, è stato immobilizzato dalle altre persone che erano presenti sul treno.

L’ipotesi che emerge da una prima ricostruzione è che l’aggressore conoscesse la donna o avesse avuto con lei una relazione. (ansa)