Iotti: “66 milioni targati PD già pronti per la sicurezza del territorio”

“130 milioni di euro investiti dalla Regione contro il dissesto, di cui 66 già disponibili per avviare gli interventi sul nostro territorio: non sono numeri, ma progetti veri e concreti che coinvolgono direttamente la città di Parma, che negli anni passati ha subito pesanti danni a causa delle alluvioni”. Il tema del dissesto coinvolge piani di prevenzione, di tutela ambientale e mitigazione delle condizioni di rischio causate anche dai cambiamenti climatici.

Un impegno che il consigliere regionale Massimo Iotti ha fatto suo e che verrà ribadito anche in occasione dell’incontro con l’assessore regionale Paola Gazzolo in programma il prossimo 14 gennaio nel cuore del quartiere Montanara, il più colpito dai fenomeni alluvionali degli ultimi anni.

Iotti, che ha lavorato alla commissione regionale Ambiente e Territorio nel suo primo mandato, da sempre porta avanti le istanze del territorio in questo settore e si lascia andare a una battuta: “Sono soldi pesanti quelli che mettiamo sul tavolo, l’insegnamento più netto che possiamo offrire alla Lega: saper governare significa ascoltare, riconoscere i problemi, essere tempestivi nelle soluzioni concrete, non scattarsi dei selfie qua e là e scrivere una frasetta su Facebook. Il primo obiettivo di un amministratore” continua Iotti “è la qualità della vita dei cittadini, che passa in primis dalla tutela e sicurezza dello spazio – naturale e urbano – in cui vivono e poi dalla qualità delle relazioni”.

Non a caso, oltre a ricoprire l’incarico di sindaco di Sorbolo e successivamente di consigliere regionale, Iotti si è dedicato all’associazionismo, cercando di valorizzare, come presidente provinciale dell’Arci, cultura, spettacolo e aggregazione nel territorio di Parma.