A Parma inflazione al 10,7%: +2.585 euro annui a famiglia

Lombatti
valparmahospital

Sulla base dei dati definitivi Istat sull’inflazione di dicembre, il Codacons ha stilato la classifica delle città dove i prezzi crescono di più.

In Emilia Romagna Ravenna segna l’inflazione più elevata con un +12,8% (contro la media nazionale del +11,6%), Modena +12,3%, Bologna +12%; sotto la media nazionale Rimini +11,3%, Reggio Emilia 11,0%, Parma +10,7%.

Se si considera la spesa annua per consumi delle famiglie residenti (diversa da regione a regione e da provincia a provincia) i cittadini residenti a Ravenna sono quelli che subiscono il salasso maggiore, con un aggravio di spesa (a parità di consumi) pari a +3.093 euro annui a famiglia. Segue Bologna (+2.994 euro a nucleo), Modena (+2.972 euro), Rimini (+2.730 euro), Reggio Emilia (+2.658 euro) e Parma (+2.585 euro) – analizza il Codacons.



Inflazione maggiore spesa annua a famiglia:

Catania 14,7% 2.918 euro

Palermo 14,6% 2.898 euro

Messina 13,9% 2.651 euro

Genova 13,5% 2.943 euro

Ravenna 12,8% 3.093 euro

Perugia 12,5% 2.871 euro

Modena 12,3% 2.972 euro

Trento 12,3% 3.219 euro

Bologna 12,0% 2.994 euro

Bolzano 12,0% 3.189 euro

Milano 12,0% 3.257 euro

Firenze 12,0% 2.799 euro

Bari 12,0% 2.082 euro

Padova 11,8% 2.746 euro

Cagliari 11,7% 2.198 euro

Verona 11,6% 2.700 euro

Torino 11,5% 2.645 euro

Livorno 11,5% 2.593 euro

Rimini 11,3% 2.730 euro

Campobasso 11,3% 2.069 euro

Napoli 11,1% 2.245 euro

Reggio Emilia 11,0% 2.658 euro

Brescia 10,9% 2.874 euro

Venezia 10,8% 2.598 euro

Parma 10,7% 2.585 euro

Reggio Calabria 10,5% 1.961 euro

Roma 10,3% 2.412 euro

Trieste 10,2% 2.368 euro

Catanzaro 10,2% 1.905 euro

Ancona 10,1% 2.007 euro

Potenza 9,2% 1.817 euro

Aosta 8,5% 2.103 euro

valparmahospital