Bonaccini: “Caro Salvini, in tutti i sondaggi siamo davanti noi”. Salvini: “Siamo avanti di 2 punti”. Borgonzoni: “Il 26 gennaio finirà di scappare e si potrà riposare all’opposizione”

“Mi dispiace Matteo Salvini, ma in tutti i sondaggi siamo davanti noi e cresciamo, come ti hanno detto tutti gli istituti demoscopici. Altrimenti non saresti qui tutti i giorni a sostituire la tua candidata. Solo che tu in Emilia-Romagna sei un ospite, peraltro sempre benvenuto, mentre io sono di casa: il 27 gennaio tu tornerai comprensibilmente a Roma per il ruolo che ricopri, mentre io starò qui, perché questa è la mia terra e questa è la mia gente.

In ogni caso conteranno i voti reali del 26 gennaio: lasciamo stare i sondaggi e provate a tirar fuori almeno un’idea per l’Emilia-Romagna, perché al momento siamo solo a selfie con gattini e fango sulla nostra regione. Avete brindato troppo presto, fidati.”

Lo dichiara il candidato del centrosinistra alle elezioni regionali, Stefano Bonaccini.

___

Matteo Salvini ha risposto alle dichiarazioni di Bonaccini: “Mentre noi oggi con la Lega riempiamo le piazze romagnole di gente sorridente che vuole cambiare, il candidato del PD, Bonaccini, si vergogna del suo partito e rosica su Facebook. Il 26 gennaio non saranno semplici elezioni, sarà una festa di popolo e di partecipazione: dopo cinquant’anni si cambia!
P.s. Visto che è appassionato di sondaggi, l’ultimo di SWG del 2019 sull’Emilia-Romagna vede il centrodestra in vantaggio sulla sinistra. Ma io di questi sondaggi non mi fido mai, contano invece quelli che stiamo facendo in piazza!”

___

“Caro Bonaccini, sono mesi che parliamo di contenuti – liste d’attesa, piano regionale delle bonifiche, sicurezza del territorio, opere da troppo tempo attese, taglio tasse e burocrazia, risarcimenti a persone con disabilità fino ad oggi tradite dal Pd- e non sei mai stato capace di rispondere nel merito. La tua è una fuga continua, dal tuo partito, il Pd, e dai contenuti. Tranquillo, il 26 gennaio finirai di scappare e potrai stabilmente riposarti all’opposizione”. Così Lucia Borgonzoni, candidata alla presidenza della Regione