Coronavirus: la Provincia moltiplica gli sforzi per la lotta al contagio

La Polizia Provinciale impegnata nei controlli. Consegnati mascherine e guanti al personale di line. Sanificati locali e auto di servizio. Chiuso il Parco di Colorno. Il lavoro degli uffici si svolge in prevalenza da remoto. Anche l’attività istituzionale di coordinamento prosegue, ma senza contatti: tutti i giorni la video call con sindaci e Prefetto, coordinata dal Presidente Rossi:”RESTARE A CASA!”

Parma, 20 marzo 2020 – A fronte della crescente diffusione dell’emergenza Coronavirus, anche la Provincia moltiplica gli sforzi per contenere il contagio.

  1. Da lunedì prossimo anche la Polizia Provinciale sarà impegnata sulle strade per effettuare controlli sui cittadini circolanti nonostante i divieti.
  2. Il Servizio Sicurezza sul lavoro ha consegnato mascherine e guanti al personale della Provincia impegnato in prima linea, con possibili contatti col pubblico (Polizia provinciale, operatori stradali, portineria, ecc.)
  3. Le auto di servizio dell’Ente vengono sottoposte in questi giorni a procedure straordinarie di sanificazione, dopo che nei giorni scorsi sono già state disinfettate scrivanie, maniglie delle porte, tastiere, schermi e telefoni, tutte le altre superfici orizzontali, in uffici, portinerie e sale riunioni, ascensori, aree comuni, bagni.
  4. E’ stato chiuso, come da Ordinanza del Presidente Bonaccini, e di concerto col Sindaco di Colorno, il Parco della Reggia.
  5. Il lavoro degli uffici si svolge in prevalenza da remoto, con pochi rientri programmati in modo da avere in ciascun locale non più di una persona presente per giorno.
  6. Anche l’attività istituzionale prosegue, ma a distanza: tutti i giorni si svolge in video call una seduta di aggiornamento sulla situazione del territorio, coordinata dal Presidente Diego Rossi, a cui partecipano: il Prefetto, i Presidenti e i Vice presidenti dei 4 Comitati di Distretto socio- sanitari, i Presidenti delle Unioni di Comuni e i loro vice, il Sindaco del capoluogo e il coordinatore provinciale Anci. La riunione virtuale serve anche a condividere le attività messe in campo nei Comuni nella lotta al virus, in base alle disposizioni ministeriali e regionali, a raccogliere osservazioni e quesiti, che la Provincia, tramite Upi (Unione Province d’Italia), trasferisce alla cabina di regia regionale.

”Stiamo facendo tutti la nostra parte – afferma il Presidente Diego Rossi – L’invito ai cittadini è di fare altrettanto: RESTATE A CASA!”