Convegno di Grimaldi studio con l’intervento di Bernardo Mattarella

steam1121
nella foto: il professor Bernardo Mattarella con l’avvocato Maria Francesca Albertini, di Grimaldi studio legale

Domani mattina (venerdì), alle 9, nella sala aurea della Camera di commercio, in via Verdi 2, prenderà il via il convegno dal tema “novità e prospettive della riforma della crisi e dell’insolvenza delle imprese” (la riforma che, attraverso il nuovo codice, che entrerà in vigore nel 2020, abolisce il fallimento e lo sostituisce con la liquidazione giudiziale), voluto da Grimaldi studio legale – uno tra i principali studi italiani, con duecento professionisti e con sedi a Milano, Roma, Bari, Bruxelles, Londra, New York, Lugano e presente in diversi altri Paesi attraverso Grimaldi Alliance – per inaugurare la propria sede di Parma, che sarà guidata dall’avvocato Maria Francesca Albertini.

L’incontro è stato organizzato grazie alla sponsorizzazione di Intrum Italy (Intrum è il maggiore operatore mondiale di servizi al credito) con la collaborazione della Camera di Commercio di Parma, con l’accreditamento dell’ordine degli avvocati di Parma e il patrocinio della CNA. Vi parteciperanno operatori del diritto di primo piano, come Bernardo Giorgio Mattarella, professore dell’Università LUISS e “of Counsel” di Grimaldi Studio Legale, grande studioso del diritto pubblico e figlio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Massimo Montanari, professore dell’Università degli studi di Parma, gli avvocati Angelo Zambelli e Davide Giorgio Contini, co-manging partner di Grimaldi studio legale, ma anche operatori del diritto che hanno preso parte ai lavori della commissione Rordorf, che ha elaborato il nuovo codice, come Francesca Mammone, a lungo giudice nella nostra città e attualmente magistrato addetto all’ufficio legislativo del ministero di grazia e giustizia, e Vittorio Zanichelli, già presidente del tribunale di Modena e, prima ancora, giudice presso il tribunale di Parma, in qualità di delegato ai fallimenti.

Terminate le relazioni, si svolgerà un dibattito, moderato da Giovanni Negri, giornalista de “Il Sole 24 Ore”, cui prenderanno parte Stefano Marchetti, operation director di Intrum Italia, Nicolino Cavalluzzo, dello studio Cavalluzzo Rizzi Coldart, Andrea Muti di Unioncamere, Paolo Giuffredi di CNA, Tiziana Del Prete di Grimaldi Studio Legale e Antonio Matonti di Confindustria.

Il professor Mattarella, anticipando parte della sua relazione, mette in evidenza come “Vi è una certa convergenza tra la disciplina del testo unico delle società pubbliche e quella del codice della crisi d’impresa, perché il primo ha introdotto, per le società pubbliche, previsioni che il secondo ha generalizzato, come quelle relative alla necessità di un organo di controllo o revisore e quelle relative ai programmi di valutazione del rischio aziendale”.

Farà gli onori di casa il professor Francesco Sciaudone, managing partner di Grimaldi studio legale secondo cui “continua, con l’apertura della sede di Parma e con questo convegno, lo sviluppo del nostro network territoriale, sia a livello nazionale sia internazionale. La sede di Parma ci consentirà di essere ancor più vicini alle numerose imprese presenti sul territorio che cercheremo di accompagnare nelle loro strategie di crescita”.

Il presidente della Camera di Commercio, Andrea Zanlari, e dell’Ordine degli avvocati di Parma, Simona Cocconcelli, porteranno il loro saluto ai congressisti riuniti a Parma.

foto: avvocato Francesco Sciaudone, managing partner di Grimaldi