Entry list da urlo all’Atp Challenger 125 che si svolgerà al President

“E’ la prima volta che Parma raggiunge questo livello di campioni del tennis. Siamo, da oggi, una grande vetrina internazionale che testimonia la voglia e la capacità di ripartenza della città. Lo diciamo con soddisfazione e gratitudine, in primis verso Regione Emilia Romagna e verso il Circolo President e con la volontà di competere con le altre grandi città come sede di eventi importanti, perchè la vocazione allo sport di Parma è davvero grande.” ha sottolineato il Vice Sindaco con delega allo Sport Marco Bosi che in mattinata ha presieduto la cerimonia per il sorteggio degli internazionali di Tennis Emilia Romagna – ATP Challenger 125, che si svolgeranno presso il Tennis Club President di Montechiarugolo. Nella sala del Consiglio Comunali l’ordine dei giocatori è stato estratto dai tennisti Federico Delbonis e Federico Gaio alla presenza dell’ex ciclista e Presidente di APT Emilia Romagna Davide Cassani.

Il volano al turismo e la collaborazione territoriale è stata sottolineata dal Sindaco Federico Pizzarotti aprendo la cerimonia che ha visto tra il pubblico anche il Sindaco di Montechiarugolo Daniele Friggeri “l’attrattività del nostro territorio si realizza grazie ad un lavoro di squadra tra istituzioni e aziende che la sostengono. Anche lo sport, lo sappiamo, restituisce una ricaduta di spostamenti legati ai tornei. Quindi dopo il dinamismo che abbiamo già registrato nel segno della cultura, delle fiere, delle iniziative riparte oggi a Parma anche il grande sport”.

Un’entry list così, a Parma, non si era mai vista. “Pubblico contingentato e tutte le norme di sicurezza previste, ma mille persone avranno accesso da oggi fino al 11 ottobre a bellissime partite al Tennis Club di Montechiarugolo, nel torneo ATP Challenger 125 organizzato da MEF Tennis Events. Un elenco strepitoso, molto, molto simile a quelli dei tornei del circuito maggiore” ha sottolineato Romano Botti Presidente del Circolo President.

Grandi nomi tra i favoriti – Sono ben 16 i giocatori tra i primi 100 della classifica mondiale. Davanti a tutti lo spagnolo Pablo Andujar, numero 51, che in carriera ha conquistato 4 titoli ATP. Poi Pablo Cuevas, esperienza e mentalità: l’uruguaiano classe ’86, oggi numero 60 del mondo, è giunto ad una delle ultime stagioni di una carriera stellare, in cui ha vinto 6 tornei ATP entrando addirittura in top 20. Per non parlare dello statunitense con un passato in NCAA Steve Johnson, dell’eclettico talento a stelle e strisce Francis Tiafoe, dell’imprevedibile argentino Juan Ignacio Londero e del mai domo tedesco Philipp Kohlschreiber. Gli atleti azzurri – Vediamo gli italiani già certi di un posto nel tabellone principale degli Internazionali di Tennis Emilia Romagna. Innanzitutto Gianluca Mager, finito in prima pagina a febbraio per la finale raggiunta nel torneo ATP 500 di Rio de Janeiro. A caccia del terzo andrà invece Salvatore Caruso, protagonista la scorsa stagione di un meraviglioso Roland Garros in cui superò le qualificazioni e giunse al terzo turno del tabellone principale uscendo a testa alta contro Novak Djokovic. Altro rappresentante azzurro il sempreverde Andreas Seppi, che il mestiere lo conosce bene e che, nonostante i 3 trofei ATP in bacheca, il best ranking di numero 18 del mondo e le svariate soddisfazioni con la maglia della Nazionale in Coppa Davis, ha ancora voglia di dettare legge. In attesa di scoprire il giocatore tra i primi 50 del mondo che riceverà una wild card per il tabellone principale (potrebbe essere italiano), conferma la presenza Lorenzo Musetti. L’ex numero 1 del mondo under 18 ha vinto a Forlì (altro torneo targato MEF Tennis Events) il primo titolo Challenger della sua carriera. Per dare continuità allo strepitoso periodo di forma che lo ha visto in precedenza battere Wawrinka e Nishikori al Foro Italico, il teenager di Carrara proverà a vivere da protagonista anche gli Internazionali di Tennis Emilia Romagna.