Fuori Orario: Après la classe

Lombatti
valparmahospital

Nei locali a Parma e Reggio Emilia
(elenco locali)
___
31/01/2009

Reduci dal viaggio col «Treno della Memoria», rievocazione della deportazione nei campi di concentramento nazisti per non dimenticare l’olocausto, gli Après La Classe sabato 31 gennaio si esibiscono al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia).
E si può dire che tornino a casa, perché al Fuori Orario è nato il loro fans club. Il concerto, uno degli ultimi degli Après che da febbraio si fermeranno otto mesi per poter realizzare il loro nuovo disco di inediti, inizia alle ore 22; ingresso con tessera Arci e consumazione obbligatoria a 10 euro, scontata a 8 euro per chi entra tra le 19, orario di apertura del circolo e dell’aperitivo insieme alla band, e le 21.15.
Il tour «Lunapark dal vivo», che ha girato l’Italia in lungo e in largo per oltre due anni, con successo di pubblico e di critica, è giunto davvero al termine con le ultime date nei club, perché gli Après La Classe hanno ormai preso l’impegno di pubblicare in ottobre 2009 il loro prossimo album e non possono più rimandarne la lavorazione. Pertanto, lo show al Fuori Orario ha anche una valenza di festa finale imperdibile per chi voglia addolcire la «crisi da astinenza degli Après» negli imminenti otto mesi.
Mercoledì 4 febbraio, tra l’altro, la band sarà di nuovo ospite del circolo di Taneto in una cena-incontro con la Fondazione Fossoli per raccontare, anche attraverso un video inedito di Fontax, il recentissimo viaggio col «Treno della Memoria», al quale ha aderito anche quest’anno il Fuori Orario.
Salentini nelle origini, nella musica e nell’anima, gli Après La Classe sono un gruppo reggae-pop-ska attivo dal 1996: hanno assunto una fisionomia definitiva nel 1999 e hanno esordito nel 2002 con il cd «Après La Classe», il cui brano «Paris» è diventato un hit nei locali e nelle radio italiane prima di essere scelto, nel 2006, quale sigla di uno spot televisivo nazionale.
Nel 2004 è stato pubblicato l’album «Un numero», altro successo, seguito nel 2006 da «Lunapark» e nell’estate 2008 dal disco dal vivo (il primo!) «Lunapark on tour», che contiene pure un dvd live come sintesi degli oltre 200 spettacoli scaturiti appunto dal cd «Lunapark».
Antologico, ma forte anche di un inedito quale il singolo radiofonico «Il miracolo», oltre che della cover rivisitata de «Gli angeli» di Vasco Rossi e di brani tradizionali in grecanico (patrimonio culturale della Grecia Salentina, area etnolinguistica dove ancora si parla un antico dialetto greco), «Lunapark on tour» testimonia la vitalità e la solarità del neverending tour degli Après La Classe. Varie canzoni sono ormai dei classici: «La patchanka», autentico manifesto, «Sale la febbre», «La luna cadrà», «Simu li pacci», «Lu sule lu mare lu jentu», «Paris», «Un numero»…
La band è come sempre formata da Cesko Arcuti alla voce, Francois Rekkia alla batteria, Valerio «Combass» Bruno al basso e ai cori e Puccia alla fisarmonica e alla voce. Manca solo Dj Cordella, che la scorsa primavera ha deciso di andarsene per suonare in situazioni in cui potersi esprimere di più come «turntablist».

Guarda il video del brano “Paris”.

___
Approfondimenti:
Interviste a Franco Bassi, gestore del Fuori Orario:
– “
Caro Vignali, chiudere i locali alle 2 è inutile
– “
Fuori Orario: musica, libri e lotta alla mafia

Le fotogallery di ParmaDaily

valparmahospital