Le vedette dell’Enza: un progetto di promozione turistica che unisce i castelli di Montechiarugolo e Montecchio Emilia

Montechiarugolo e Montecchio Emilia sempre più vicine, grazie al progetto di promozione turistica  “Le Vedette dell’Enza. Percorso alla scoperta del fiume e dei Castelli di Montechiarugolo e Montecchio Emilia”, che ha ottenuto dalla Destinazione Turistica Emilia un finanziamento di 4.500 euro. Il corso d’acqua sempre meno elemento di divisione e sempre più risorsa comune per le due municipalità che da secoli si fronteggiano sulla sponda reggiana e su quella parmense dell’Enza.

Accogliamo con grande soddisfazione la notizia che il progetto “Le Vedette dell’Enza”  è stato ritenuto meritevole di un finanziamento di 4.500 euro dalla Destinazione Turistica Emilia nell’ambito del PTPL 2021 – AMBITO 2 (Iniziative di promozione turistica di interesse locale) su un  budget complessivo di  11.250 euro. – dichiara l’Assessore al Turismo del Comune di Montechiarugolo Francesca Mantelli – A fronte di una crescente richiesta di turismo naturalistico ed escursionistico, il progetto “Le Vedette dell’Enza” propone  la creazione di un itinerario turistico che collega i due Castelli attraverso l’area naturalistica dell’Enza rendendo pienamente fruibile,  un percorso già esistente  ma non ancora mappato e adeguatamente segnalato.”

Il percorso verrà mappato e georeferenziato e sarà fruibile  con l’ausilio dei più comuni GPS; la segnaletica informativa e descrittiva non impatterà negativamente sul paesaggio e la natura dei luoghi in quanto rimovibile e non invasiva.

Il percorso non presenta particolari difficoltà e sarà percorribile a piedi, in mountain bike e a cavallo. Dal castello di Montechiarugolo il tracciato scende nei pressi dell’Area di Riequilibrio Ecologico Il Castello (gestita dai Parchi del Ducato), segue il corso dell’Enza costeggiando l’Ippodromo del Castello, il Circolo Eremita fino al lago del Ciliegio. All’altezza della Casse di Espansione  del Comune di Montecchio l’itinerario prevede l’attraversamento del  torrente percorrendo il  ponte; dopo  l’ingresso  nel parco Enza, risalendo verso il centro abitato, si raggiunge il castello Estense di Montecchio Emilia.

​​​​​Spesso non ci accorgiamo che proprio nei dintorni del nostro paese ci sono zone di straordinaria bellezza, come l’area naturalistica dell’Enza e il percorso che ci collega a Montechiarugolo, che meritano di essere valorizzati.  – Dichiara il Vicesindaco di Montecchio Emilia Roberta DieciGrazie a questo progetto tali zone potranno pertanto in futuro destare il meritato interesse per visite ed escursioni anche per chi non è del territorio.

Il percorso andrà a consolidare il ruolo del Borgo di Montechiarugolo all’interno di una rete di itinerari e cammini, come il Cammino dell’Acqua, che attraverso Basilicagoiano conduce a Monticelli Terme.