“Le diverse lingue della disabilità”

Lombatti

31/03/2010

Nei mesi scorsi, il gruppo di lavoro composto da rappresentanti dell’Agenzia Politiche a Favore dei Disabili del Comune di Parma, della scuola, del CEPDI (Centro Provinciale di documentazione per l’integrazione), dell’Ufficio Scolastico Privinciale di Parma e dell’AUSL di Parma si è riunito per lavorare al “Tavolo Disabili dei Piani di Zona del Distretto di Parma per il Triennio 2009-2011”.
La finalità degli incontri è stata quella di realizzare il monitoraggio degli studenti stranieri con disabilità presenti nelle scuole del Distretto di Parma, che comprende i Comuni di Parma, capofila, Colorno, Mezzani, Sorbolo e Torrile, nell’anno scolastico 2008-2009.
Dalla scuola per l’infanzia alla scuola secondaria di secondo grado i dati rilevati sono i seguenti:
Totale alunni iscritti: 30.781
Totale alunni con cittadinanza non italiana: 4.269 (13.9%)
Totale alunni con disabilità: 683
Totale alunni con cittadinanza non italiana con disabilità: 96 (14%)
(Fonte dei dati: rilevazioni integrative – anno scolastico 2008/2009 – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e Ricerca. Database anagrafe regionale degli studenti a.s. 2008/2009)
Tra i vari bisogni evidenziati è apparso prioritario offrire momenti di formazione che consentano a chi affianca questi studenti (docenti curriculari e di sostegno, dirigenti scolastici, personale educativo assistenziale, operatori sociali e sanitari) una maggiore conoscenza delle “diverse lingue della disabilità”.
A tal fine è stato elaborato il progetto “Alunni stranieri con disabilità”, che nella prima fase, a giugno 2009, ha fornito i dati dell’indagine emersa dai lavori del Tavolo a tutte le scuole del Distretto di Parma; nella seconda fase è stato organizzato il seminario di formazione, che si svolge oggi, “Le diverse lingue della disabilità. Gli alunni stranieri con disabilità nelle scuole di Parma”, che ha rappresentato un’ulteriore occasione di restituzione del progetto, un momento di avvicinamento e di crescita su tale tema per il personale educativo, docente e non solo, che affianca questi alunni.
Per l’organizzazione dell’evento l’Agenzia Politiche a favore dei Disabili, per intensificare il rapporto con l’associazionismo del territorio, ha deciso di coinvolgere l’Associazione Kwa Dunìa, che da anni si occupa dei temi dell’intercultura.
Il pomeriggio è stato aperto dall’assessore all’Agenzia Politiche a favore dei Disabili del Comune di Parma, Giovanni Paolo Bernini.
“Molto importante – spiega l’assessore Giovanni Paolo Bernini- è garantire un’integrazione scolastica di qualità, per questo dobbiamo sempre tendere alla ricerca di strumenti che ci permettano di offrire un servizio che risponda realmente all’esigenze dei ragazzi e delle loro famiglie. Gli obiettivi devono essere quelli di cercare le strategie per sostenere gli alunni stranieri con disabilità che vivono una doppia discriminazione, ma anche di dare sostegno agli insegnanti, educatori e compagni di scuola, perché tutti si sentano parte del mondo scolastico a pieno titolo.”
Al termine della giornata è stato rilasciato l’attestato di partecipazione al seminario ed è stata ribadita inoltre la volontà di continuare a lavorare in favore degli alunni stranieri disabili, proponendo in futuro altre azioni volte a definire buone prassi e offrire occasioni di formazione mirata.