Mafia, “commissione in Comune per vigilare sulle infiltrazioni”

steam1121

30/03/2012
h.18.00

Malavita organizzata al nord: interviene sul rischio di infiltrazioni mafiose il candidato sindaco del PdL Paolo Buzzi.
«Le attività economiche del nord fanno gola alla malavita organizzata, ormai è risaputo. Gli appelli lanciati periodicamente dalla Dia non vanno lasciati cadere nel vuoto e la guardia va mantenuta costantemente alta. Anche il Comune dovrà fare la sua parte e il nuovo sindaco di Parma deve garantire fin da subito – si sa, in questo periodo elettorale tutti i candidati sono “più buoni” – ai parmigiani di istituire una commissione paritetica in consiglio comunale – tutti i partiti dovranno essere rappresentati – che in costante contatto con la Prefettura vigili sugli appalti, sui subappalti e sulle licenze concesse».
«È giusto che le lotta alla malavita organizzata venga lasciata alle Forze dell’ordine e che nessun sindaco si improvvisi sceriffo: ma è bene che i Comuni – che erogano servizi, affidano appalti, concedono licenze – diventino delle vere e proprie “pietre d’inciampo” a questi tentativi di penetrazione mafiosa, rendendo la vita difficile a questi “imprenditori”, acuendo i controlli e collaborando fattivamente con Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza e con gli ispettori della Cassa edile che sono in prima linea nella lotta all’illegalità nei cantieri».
Domani, sabato 31 marzo, alle ore 11.00, in piazza Garibaldi, Paolo Buzzi presenterà i 32 candidati consigliere del Popolo della Libertà che sostengono al sua candidatura a sindaco di Parma.

___

Iscriviti alla
newsletter
di ParmaDaily!