Mascherine: criteri e modalità di distribuzione nei Comuni della Pedemontana

Sono circa 22mila le mascherine di tipo chirurgico arrivate dalla Regione Emilia-Romagna nei cinque Comuni dell’Unione Pedemontana Parmense per contenere la diffusione del Coronavirus, numericamente ripartite in tutti i Comuni dell’Emilia-Romagna in base al numero di abitanti. Mascherine che a Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza e Traversetolo sono state, o verranno, distribuite gratuitamente con modalità differenti, a seconda delle necessità individuate dai sindaci sul proprio territorio.

Gli operatori che in certi comuni consegneranno le mascherine, saranno ben identificabili.

Nel caso in cui ci fosse il dubbio che si tratti di truffatori o ladri, si può chiamare per una verifica la centrale di Polizia locale dell’Unione al numero 0521 833030. In caso di emergenza, occorre invece contattare direttamente i Carabinieri componendo il 112.

Collecchio
Consegna porta a porta alle persone dai 65 anni in su. Saranno circa 3.200 le persone che a Collecchio riceveranno a domicilio la prima parte della fornitura di mascherine chirurgiche assicurate dalla Regione.
I volontari della Protezione Civile, opportunamente riconoscibili, raggiungeranno già nei prossimi giorni la fascia di età più fragile rispetto all’esposizione al contagio.
Il quantitativo restante, circa 3.400 mascherine, sarà implementato da una prossima fornitura extra acquistata direttamente dall’Amministrazione che procederà con una seconda distribuzione a domicilio già nei primi giorni dopo Pasquetta, al fine di garantire almeno una mascherina per ogni famiglia, evitando ai cittadini inutili spostamenti aggiuntivi a quelli loro necessari.
La fornitura a domicilio va ad aggiungersi a quella di mascherine non chirurgiche, 4.000 in totale, già in distribuzione gratuita presso le tre farmacie del territorio.

Felino
Data la quantità di mascherine disponibili (a Felino ne sono arrivate 4.000) e sulla base delle linee guida fornite dalla Regione di concerto con Anci e Upi, anche a Felino è prevista, a partire da venerdì 10 aprile, la distribuzione porta a porta iniziando dalle famiglie con persone dai 65 anni in su o con situazioni di particolare rischio. Non appena saranno disponibili ulteriori mascherine, il Comune estenderà la distribuzione finché non saranno facilmente reperibili dai singoli cittadini.
Gli incaricati del servizio sono gli operatori della Protezione Civile ed esponenti dell’Amministrazione Comunale, che saranno riconoscibili dalla pettorina e/o stemmi identificativi del Comune di Felino e/o della Protezione Civile.
Per motivi di sicurezza sanitaria e di ordine pubblico non saranno autorizzati ad accedere alle abitazioni, né a ricevere compensi od offerte.

Montechiarugolo
Da mercoledì 8 aprile il Comune di Montechiarugolo, grazie all’intervento della Regione e alle donazioni di privati ed a risorse proprie, ha iniziato la distribuzione a domicilio dei dispositivi di protezione individuale (guanti e mascherine).
La distribuzione inizierà dalle famiglie con componenti al di sopra dei 65 anni e per le situazioni di particolare rischio.
Successivamente, man mano che il materiale sarà disponibile, verrà estesa a tutte le famiglie e proseguirà fino a quando tali dispositivi potranno essere facilmente reperiti dai singoli cittadini.
Anche a Montechiarugolo gli incaricati del servizio saranno riconoscibili da una pettorina gialla catarifrangente con lo stemma del Comune e dai mezzi con il logo del Comune. Saranno inoltre dotati di un cartellino di riconoscimento con foto. Il loro nominativo è condiviso con le Forze dell’Ordine e oltre a mascherine e guanti, possono distribuire anche materiale per la raccolta rifiuti o altro.
Per motivi di sicurezza sanitaria e di ordine pubblico non sono autorizzati ad accedere alle abitazioni, né a ricevere compensi o offerte. In caso di necessità, oltre che con una chiamata alla centrale di Polizia Locale (0521 833030) o al 112, la loro identità può essere verificata anche telefonando al Comune (0521 687710-687742-687727).

Sala Baganza
Da venerdì 10 aprile, le mascherine saranno disponibili anche a Sala Baganza. I dispositivi di protezione individuale sono state consegnate alle attività commerciali tutt’ora aperte, alla farmacia e alla Protezione civile che staziona con il suo camper di fronte alla Casa della Salute di Sala Baganza, ovvero in tutti luoghi che le persone possono ancora frequentare in questo periodo di quarantena, sia per fare la spesa, sia per ritirare farmaci o ricette.
Questo per evitare al massimo gli spostamenti inutili.
Una parte delle mascherine inviate dalla Regione verrà destinata a persone in difficoltà, grazie all’intervento di Azienda Pedemontana Sociale che già sta seguendo gli utenti più fragili.
Se ci fossero ulteriori esigenze (ad esempio persone sole e anziane che non possono uscire o persone in quarantena o isolate) si può contattare il centralino del Comune al numero 0521 331311 per fare richiesta di una fornitura. Il Comune provvederà a farle pervenire all’interessato. Si precisa che questo è un servizio rivolto esclusivamente alle persone veramente in difficoltà.

Traversetolo
Al momento attuale, delle 4.300 mascherine gratuite che sono state destinate dalla Regione Emilia – Romagna al Comune di Traversetolo oltre 3.000 sono state distribuite dal sindaco alle attività (supermercati, negozi, farmacie e parafarmacia, edicole, tabaccherie ecc.) che, in queste settimane, sono aperte.
L’obiettivo è quello di far sì che il cliente che entra negli esercizi commerciali per fare spesa ed è sprovvisto di mascherina possa averne in dotazione una, alla luce anche dell’ordinanza sindacale che impone l’utilizzo della mascherina nei negozi e nei luoghi aperti al pubblico.
Delle restanti mascherine, una parte verrà gestita tramite lo Sportello di Azienda pedemontana sociale. Allo Sportello, ai numeri telefonici 0521 307111 – 307117 – 307121, arrivano già le richieste da parte delle persone in situazione di maggiore fragilità per avere la consegna a domicilio di spesa e farmaci. In caso di stretta necessità, i cittadini di Traversetolo, quando chiamano lo Sportello per la prenotazione di farmaci e spesa, potranno richiedere anche un paio di mascherine per famiglia. La consegna verrà fatta, insieme a spesa e farmaci, dai volontari di Pedemontana sociale.
Infine, un quantitativo di mascherine è stato tenuto come scorta dal Comune per far fronte necessità urgenti e impreviste.