Medesano, presentazione del candidato sindaco Paolo Ampollini al Circolo Tre Torri

SanMartino
lodi_maggio24
kaleidoscopio
Casa Bambini

“Medesano che cambia è un modello di paese vivo e vivibile, che recupera la sue potenzialità e guarda al futuro con nuove infrastrutture, maggior sicurezza, efficienza amministrativa”: si presenta così Paolo Ampollini, candidato sindaco di “Medesano che Cambia”, un movimento che rappresenta la migliore espressione della componente civica e delle forze politiche di centro destra (Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega).

Nel corso della presentazione al Centro Sociale ‘Le Tre Torri’ di Medesano, Ampollini ha messo in luce alcuni punti chiave di quello che sarà il suo programma elettorale: “Medesano è un comune che oggi manca di servizi e di sicurezza, che fa i conti con problemi di viabilità e con frazioni sempre più abbandonate a se stesse”, spiega il candidato sindaco. “Dobbiamo – prosegue – tornare a vivere il nostro territorio e fronteggiare le crescenti richieste del sociale, per le fasce deboli, per i giovani e per le famiglie. La vera sfida sarà creare una rete di servizi efficienti, in grado di anticipare situazioni di disagio e capaci di garantire benessere per tutti i nostri concittadini”.

Un tema caro a Paolo Ampollini è, infine, quello delle acque: Medesano ne è ricchissimo ed è una risorsa che la squadra di “Medesano che Cambia” intende valorizzare al meglio. “La falde acquifere delle frazioni sono fonte di acque minerale; poi c’è la questione legata alle acque termali che sono tra le migliori in Europa e che oggi non siamo in grado sfruttare in maniera adeguata. Senza dimenticare i laghi per le attività sportive e tutta l’area del fiume Taro. Con mirati investimenti pubblici e privati – conclude – Medesano saprà diventare il Comune dell’Acqua”. 

 

Casa Bambini
kaleidoscopio
lodi_maggio24
SanMartino