Parma città dei diritti: una panchina arcobaleno LGBTQI

E’ stata inaugurata nel pomeriggio dal Sindaco Pizzarotti e dall’Assessora dei diritti dei cittadini del Comune di Parma Nicoletta Paci, al Parco Vero Pellegrini, la panchina Arcobaleno, simbolo della promozione dei diritti delle persone LGBTQI.

L’iniziativa fa parte del calendario delle iniziative che l’Assessorato alle Pari opportunità del Comune di Parma, in collaborazione con le associazioni che si occupano di tematiche LGBT, realizza sul territorio per promuovere il 17 maggio, Giornata Internazionale contro l’omobitransfobia. “Ringrazio le associazioni con cui abbiamo tessuto un ricco calendario di iniziative per celebrare la giornata internazionale contro l’omofobia. Questa panchina è un simbolo di accoglienza della nostra città che sempre più vuole essere una città aperta a tutti”.

Ha detto Nicoletta Paci prima dell’interpretazione di una poesia composta da Raffaele Crispo, e da suo marito Elvis Ronzoni.
Una panchina del Parco nei colori dell’arcobaleno per celebrare il tema del rispetto di tutte le differenze: i colori rosso, arancio, giallo, verde, blu, viola dedicati al tema dell’inclusione e della difesa dei diritti LGBT QI saranno parte del Parco Vero Pellegrini.

Un modo allegro e colorato per sensibilizzare la cittadinanza e per sottolineare la contrarietà delle istituzioni a ogni forma di violenza legata all’orientamento sessuale: anche la panchina Arcobaleno diventa un veicolo di sensibilizzazione e d’informazione per prevenire atti di violenza verbale, fisica e psicologica contro le persone omosessuali, bisessuali e transessuali.

I colori arcobaleno su una panchina veicolano un messaggio forte per le tante persone ancora discriminate sul lavoro, bullizzate a scuola, allontanate dalle loro famiglie, insultate o aggredite per strada perché omosessuali, bisessuali o transessuali e, alo stesso tempo, diventano messaggio forte per la costruzione di una società accogliente per tutti e per tutte. Panchine arcobaleno sono già presenti a Cremona, Palermo, Corbetta (MI), Oliveri (ME), Altamura (BA).

“Anche Parma, da oggi, ha questo angolo che testimonia la sua sensibilità verso i diritti di tutti. E’ un segnale per la nostra città e per tutte le altre città italiane” ha sottolineato il Sindaco Federico Pizzarotti.


Nel corso del soleggiato pomeriggio di venerdi 31 maggio, all’interno del Parco Vero Pellegrini, alla presenza di molte persone intervenute e del Sindaco Federico Pizzarotti, nonchè dell’assessora alle Pari Opportunita’ Nicoletta Paci , è stata inaugurata e quindi resa fruibile a tutti una bella e coloratissima panchina per sottolineare che la città di Parma vuole essere attenta ai diritti di tuti e quindi anche degli omosessuali che hanno come loro bandiera proprio l’arcobaleno. All’evento erano presenti diverse autorità cittadine tra cui la consigliera comunale Caterina Bonetti, il presidente e parte del CCV di Parma Centro ed esponenti di varie associazioni LGBT come l’Ottavo Colore, Gruppo Davide e Spiritualita’Arcobaleno.

Il sindaco e l’assessora ci hanno tenuto a ribadire che non bisogna mai abbassare la guardia e l’attenzione sul tema dell’omofobia e dell’omotransnegatività e che la panchina vuole essere un simbolo forte e visibile per chi passa in quel parco. Le panchine sono luogo di ritrovo che raccolgono i sogni, le amarezze e le promesse di chi si siede, ed in questo caso la panchina arcobaleno non sarà solo un luogo di riposo, ma sarà soprattutto un posto dove poter riflettere su temi sociali come quelli cari agli omosessuali.


Benvenuta a Parma gioiosa panchina arcobaleno, 
tu che hai fortuna di stare in un luogo ameno,
tieni sempre i piedi ben saldi nel terreno
per accogliere coloro che cercano un momento sereno.
Sei qui, nel piccolo e grazioso parco Vero Pellegrini
per dire a tutti che il mondo va visto con gli occhi dei bambini
così verranno qui in tanti e innamorati cittadini
ai quali offrirai la complicità per effusioni e per bacini.
D’ora in poi sari testimonial del rispetto delle diversità
e dovrai essere ospitale con ogni fetta di società;
e se attorno a te ci sarà molto interesse e tanta curiosità
tu non stancarti mai di mostrare la tua unicità.
Rappresenti per tutti gli omosessuali l’ossequio ai loro diritti
affinché tutti si sentano sostenuti e mai sconfitti,
e se proprio dovessero continuare discriminazioni e conflitti
tu, con i tuoi colori, li invoglierai a non restare mai zitti.
Ascolterai tante speranze, sogni ed emozioni
ma, anche amarezze dispiaceri e delusioni
e se si riposeranno su di te dei barboni,
ricordati che anche loro sono vittime di discriminazioni.
Resisti al sole, alla grandine, alla pioggia e al vento
così come gli omosessuali con fermezza pongono sulle loro richieste l’accento,
e sari luogo d’incontro, di inclusione e di fermento
ogni tipo di amore su di te si darà appuntamento.
Forza parmigiani, venite tutti sulla colorata panchina
O di sera, o di pomeriggio o di mattina
Affinchè di propositi e di intenti diventi una fucina
e possa dare a tutti l’energia e l’adrenalina

 
Raffaele Crispo – Elvis Ronzoni