“Parma Inattesa”, apertura per Pasqua

Lombatti

29/03/2013
h.10.50

Rimarrà aperta al pubblico anche durante le festività pasquali sabato, domenica e lunedì 1 aprile, la mostra “Parma Inattesa. Lo spazio del pudore”, in corso alla galleria San Ludovico, dalle 10 alle 19.
L’ingresso è gratuito. Si tratta di un ampliamento del consueto orario di apertura che va dal mercoledì alla domenica, dalle 10 alle 19, per permettere a turisti e parmigiani di visitarla anche durante l’intero ponte di Pasquale.
La Galleria San Ludovico, di borgo del Parmigianino 2, inoltre, offre un’ulteriore opportunità prevedendo l’estensione dell’apertura tutti i giovedì fino alle 22. La mostra è stata inaugurata giovedì 21 marzo ed ha registrato un ottimo riscontro di pubblico. Sarà aperta fino al 2 giugno.
I visitatori hanno potuto apprezzare l’accurato e suggestivo allestimento dell’Architetto Renato Rizzi curatore del progetto architettonico che vede esposti oltre 40 modelli in gesso e grandi pannelli fotografici volti a promuovere la città di Parma e la sua periferia.
L’architetto Rizzi offre al pubblico una visione inedita di Parma promuovendo una reinterpretazione dello spazio urbano e periferico attraverso uno sguardo rinnovato.
In mostra è sempre presente una guida qualificata, specializzata in Architettura, per accompagnare il pubblico nel percorso di visita. In occasione delle festività pasquali, per agevolare la fruizione del pubblico, la Galleria San Ludovico resterà aperta, quindi, in via eccezionale anche lunedì 1° aprile (Lunedì dell’Angelo). Inoltre, per tutta la durata della mostra, ogni giovedì la Galleria resterà aperta fino alle ore 22.
Il materiale in mostra resterà a Parma poiché donato dall’autore alla collezione artistica della Fondazione Monte Parma che promuove la mostra insieme al Comune di Parma, con il patrocinio dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia e il Dipartimento di Ingegneria Civile, dell’Ambiente, del Territorio e dell’Architettura dell’Università degli Studi di Parma, in collaborazione con il Festival dell’Architettura.