Pinardi (Azione): “Una rappresentante della consulta dei popoli sul palco contro la violenza sulle donne”

Sabato Parma c’è stata una grande e partecipata manifestazione per dire “Basta alla violenza contro le Donne”.

Migliaia di giovani hanno riempito le vie del centro partendo dal Giardino Ducale per giungere in Piazza Garibaldi.

Una manifestazione come non si vedevano da anni.

La violenza nei confronti delle donne deve essere sradicata e lo Stato deve fare la sua parte mettendo a disposizione ogni strumento utile per sconfiggere una cultura che spesso considera la donna un oggetto di proprietà del maschio.

Le donne in qualsiasi ambito si trovino, familiare, lavorativo, sportivo o altro, non devono essere lasciate sole nel caso in cui si avverte che qualcosa non funziona.

 

† Terra Santa 13 – Come Giuda nell’orto degli ulivi. E Dio mi ammonisce… (di Andrea Marsiletti)

 

Le cronache quotidiane ci raccontano di violenza fisiche, psicologiche e costrizioni a cui vengono sottoposte le donne senza distinzione di età.

Detto questo però nella manifestazione di sabato ho visto pochissime donne o ragazze straniere. Donne che vivono tra noi, spesso invisibili, che lavorano, che frequentano le nostre scuole e università che incontriamo nei discount alimentare…..Pochissime straniere in piazza non ci può far stare tranquilli perché sappiamo che anche dentro le mura di casa degli stranieri, di qualsiasi nazionalità, si consumano violenze fisiche e psicologiche, retaggi di culture iperpatriarcali.

Tra gli efferati delitti nei confronti delle donne c’è stato quello di Saman Abbass la giovane pakistana uccisa perché aveva la sola colpa di voler vivere come noi. Da occidentale. Quante sono le Saman che subiscono violenza in casa? Purtroppo di questo poco si parla. Ieri sul palco tra gli oratori/trici avrei visto volentieri una rappresentante della consulta dei popoli (organismo che a Parma c’è) per condividere con tutti noi la lotta contro la violenza sulle donne.

Coinvolgiamole.

Lo so che è un tema delicato ma dobbiamo farlo.

Massimo Pinardi

PS. Apprendo ora della tragedia con l’ennesimo femminicidio di Salsomaggiore Terme. Bisogna tenere alta la guardia.