Un anno di orgoglio e di denunce

Agenda locali e discoteche
di Parma e Reggio Emilia
___ 
06/01/2009

ParmaGaily, la finestra sul mondo gay, lesbo, trans e bisex.

 
8 gennaio
L’ordine nazionale degli psicologi assume una chiara presa di posizione contro le cosiddette guarigioni dall’omosessualità, in riferimento al reportage-denuncia di Davide Varì.

13 gennaio
Sit-in di protesta a Roma davanti al Vaticano nel X anniversario della morte di Alfredo Ormando. Poi il convegno “Liberaci dal male” per il dialogo tra omosessualità e religioni.

21 gennaio
Nuovo attacco frontale vaticano contro la dignità delle persone lgbt con parole d’odio, razziste e antiscientifiche. Arcigay ricorda come in un anno la fiducia e la simpatia degli italiani rispetto alla chiesa cattolica è crollata di ben l’11 punti passando dal 60,7 al 49,7%.

22 gennaio
Una sentenza della Corte Europea dei Diritti Umani stabilisce che gli omosessuali sono buoni genitori tanto quanto chiunque altro.

27 gennaio
Decine di iniziative Arcigay in tutta italia per ricordare l’omocausto in occasione della giornata della Memoria.

5 febbraio
Denuncia di una violenza omofoba a Parma: pesanti insulti verbali verso un uomo gay, chiuso a chiave in appartamento per 30 minuti dai coinquilini.

7 febbraio
A Milano un branco di minorenni compie un gesto di violenza nei confronti di un giovane ritenuto gay e di un altro giovane ‘diverso’ che cercava di difenderlo, presso l’oratorio ‘Orpas’ della parrocchia Sant’Angela Merici a Milano. “Sono urgenti politiche di intervento sociale e culturale per combattere ogni forma di violenza nei confronti di ragazzi perpetrata da altri ragazzi.”

14 febbraio
Arcigay aderisce e partecipa alle manifestazioni promosse dal movimento delle donne in tutte le piazze italiane a difesa della legge 194.

18 febbraio
Incendio doloso al Bar Coming Out di Roma. “Denunciamo pubblicamente che la responsabilità di questo clima e di questo disinteresse ricade totalmente sulla classe politica italiana.”

22 febbraio
Condannati un buttafuori e tre agenti di polizia per l’ aggressione del 2000 a tre giovani gay in una pizzeria bolognese. “Non possono esistere zone franche di impunibilità nel nostro paese, soprattutto fra le forze dell’ordine”.

2 marzo
Stati Generali di Arcigay a Bologna: Arcigay conferma il suo non allineamento, e quindi nessuna indicazione di voto, nei confronti dei partiti e delle alleanze che concorreranno alle elezioni politiche. E sostegno ai candidati espressione del movimento LGBT e a chi ha sottoscritto il patto basato sulla piattaforma rivendicativa del RomaPride2007.

9 marzo
Zapatero confermato a capo del governo spagnolo. “La sua vittoria in Spagna è la vittoria del popolo dei diritti civili e delle libertà di tutto il mondo.”

10 marzo
Esce Pegaso 12, nuovo numero del trimestrale Arcigay con una nuova veste grafica e la copertina dedicata agli sportivi gay e alle sportive lesbiche. Per la prima volta è pubblicato il bilancio dell’associazione.

13 marzo
Arcigay ha chiesto di aderire a Libera, in concomitanza delle iniziative che la rete delle associazioni antimafia ha programmato per la XIII giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie.

19 marzo
Viene inaugurato l’Angolo dei Libri, la nuova sezione del sito arcigay.it dedicata alla promozione dell’editoria LGBT.

20 marzo
Viene inaugurato il nuovo servizio nazionale di Sportello Legale Arcigay.

10 aprile
Arcigay inaugura la sua newsletter settimanale via e-mail.

14 aprile
Elezioni politiche: vince Berlusconi. “Un nuovo forte governo di destra si sta per insediare ed è nostro preciso dovere farci i conti, mantenendo ferma la linea di Arcigay di avere sempre rapporti corretti e aperti con le istituzioni, quali siano le maggioranze che le governano.” Paola Concia, unica parlamentare LGBT eletta nel parlamento italiano.

20 aprile
Stati generali del movimento a Bologna: Emiliano Zaino, Paola Brandolini e Marcella di Folco elett* portavoce del Pride nazionale.

25 aprile
Arcigay partecipa in diverse città alle celebrazioni per l’anniversario della Liberazione. “Rinnovare l’impegno contro ogni forma di dittatura, autoritarismo, violenza, integralismo, razzismo e discriminazione.”

2 maggio
Si svolge a Perugia la 3 giorni di formazione sulla storia del movimento LGBt e sulle tecniche di progettazione rivolta a volontari* della Rete Giovani Arcigay.

5 maggio
Violenza mortale a Verona ai danni di Nicola. “Andiamo ripetendo che occorre che la politica si assuma la responsabilità delle sue azioni sciogliendo i gruppi neofascisti e neonazisti presenti in Italia.”

9 maggio
Grande convegno a Bologna per la visibilità e i diritti delle persone gay HIV+, “HIV+ tra silenzio e discriminazione”.

12 maggio
Attacco del papa ai gay in quanto responsabili del calo demografico. “Inizi il papa a consentire anche ai preti di potersi sposare, e quindi fare figli legalmente.”

17 maggio
Giornata mondiale contro l’omofobia. In oltre 40 città sit in, manifestazioni, proiezioni di film, feste, per ricordare come la patologia dell’esclusione per orientamento sessuale si può estirpare con una vasta azione di informazione e azione culturale

19 maggio
Mara Carfagna all’esordio come ministro delle Pari Opportunità. “Abbiamo sempre più l’impressione che non sappia dove si trova. Ci chiediamo come faccia a sostenere il ministro che non esistono discriminazioni sui luoghi di lavoro per le persone omosessuali?”

20 maggio
Lanciata l’iniziativa Pride senza Barriere: per garantire l’accessibilità a tutti, compresa quella “minoranza nella minoranza” spesso dimenticata che rappresentano le persone gay, lesbiche, e transessuali con disabilità.

23 maggio
Nasce il portale turistico LGBT FriendlyMaremma, promosso da Arcigay Grosseto.

26 maggio
Accoltellamento a Palermo di un ragazzo gay per “disonore”. “È un intero paese che è in preda ad un raptus di omofobia, alimentata negli ultimi anni soprattutto dalla gerarchia cattolica e da alcuni settori della destra politica e sociale italiana.”

27 maggio
Grazie al progetto europeo Schoolmates, Arcigay pubblica i tre manuali contro il bullismo omofonico, rivolti a studenti, insegnanti ed operatori per l’educazione all’alterità.

28 maggio
“Guarda in faccia la violenza” per le strade di Bologna, iniziativa nazionale della Rete Donne Arcigay. Sagome a grandezza umana che raccontano brevi storie di ordinaria lesbofobia e omofobia.

4 giugno
Negata Piazza San Giovanni per il Roma Pride. “Grave precedente e una ferita alla democrazia di questo paese.”

7 giugno
Pride cittadini a Milano e a Roma. 50.000 a Milano dove in Piazza Duomo i manifestanti si bendano la bocca per denunciare il silenzio a cui sono costrette le persone LGBT. 100.000 partecipanti a Roma con conclusione in Piazza Navona.

7 giugno
Due giovani aggrediti e picchiati da una decina di ragazzi all’interno di un convoglio della Circumvesuviana di Napoli.

9 giugno
Famiglia Cristiana attacca i Pride. La risposta di Arcigay: “I Pride sono una sorta di trasposizione gioiosa di tutta la nostra rabbia che per troppi secoli di insulti ed infamie siamo stati costretti a subire ogni giorno.”

14 giugno
Il BiellaPride porta l’orgoglio LGBT in una città di provincia: oltre 30.000 i partecipanti.

21 giugno
Gennaro Gattuso scandalizzato dai matrimoni gay in Spagna. “Gattuso farebbe perciò bene a scandalizzarsi per altro, a cominciare dalla presenza negli stadi di diversi gruppi di pseudotifosi che urlano ed espongono striscioni razzisti e omofobi.”

26 giugno
Sconcerto per il cancellamento del finanziamento all’ISTAT, previsto dalla precedente ministro delle Pari Opportunità, per una seria ed approfondita ricerca nazionale sull’omofobia, da parte del ministro “Carfagna-Crudelia”.

28 giugno
Sfila la manifestazione finale del BolognaPride, dopo due mesi di inziative culturali: 500.000 persone per le strade del capoluogo emiliano.

2 luglio
la Commissione Europea licenzia la nuova Direttiva contro le discriminazioni basate sull’orientamento sessuale, la religione, la disabilità e l’età, che obbligherà tutti gli Stati membri entro due anni a legiferare sulla materia.

5 luglio
Il Catania Pride porta l’orgoglio e la visibilità al Sud e chiude la stagione 2008 dei Pride.

8 luglio
Arcigay rivolge un appello a tutte le strutture alberghiere del nostro Paese, affinché forniscano gratuitamente ai loro clienti preservativi da utilizzare nei soggiorni presso hotel, campeggi, villaggi turistici.

12 luglio
Gli sospesero la patente dopo la visita di leva perché gay. Il tribunale di Catania ha condannato i ministeri della Difesa e dei Trasporti, che dovranno risarcire Danilo Giuffrida, 26 anni di Augusta, con 100 mila euro.

26 luglio
Le Assicurazioni Generali hanno riconosciuto e tutelato i diritti di un cittadino italiano rimasto cui è morto il compagno ottantenne francese, con cui l’uomo aveva contratto regolare PACS in Francia.

28 luglio
Il Tribunale dei Minori di Catanzaro ha negato ad un padre l’affido condiviso del figlio, in quanto ritenuto immaturo e pervaso da sentimenti discriminatori e di forte pregiudizio nei confronti delle persone omosessuali.

28 luglio
Il Gay Day di Pozzallo, promosso da Arcigay Ragusa, riempie le strade della cittadina siciliana di spettacoli, banchetti informativi e bandiere Arcigay.

1 agosto
Inaugura il PadovaPrideVillage, iniziativa di Arcigay Tralaltro e cuore LGBT friendly del Veneto per 31 sere d’estate.

4 agosto
Prende avvio per la prima volta in America Latina, a Città del Messico, la 17° Conferenza Mondiale sull’Aids. Oltre 20mila delegati, tra cui Riccardo Gottardi (segretario nazionale Arcigay) e Sandro Mattioli (responsabile Salute del Cassero Arcigay di Bologna).

6 agosto
Il brutale massacro della trentenne transessuale brasiliana Samantha lascia scioccati e muove sentimenti di rabbia per la cieca violenza con cui è stata colpita a morte una vittima indifesa e sola.

22 agosto
La morte di Domenico Riso, del suo compagno e del figlio nel disastro aereo di Madrid. “Il dolore per la scomparsa di un giovane uomo in modo cosi assurdo richiede sempre il massimo rispetto e la capacità di fare un passo indietro. Ci abbiamo provato per due giorni e abbiamo mantenuto, nonostante la drammaticità dell’accaduto, l’adeguata distanza di chi non è in prima persona coinvolto. Ma i servizi tv e la rassegna stampa di ieri e di oggi ci hanno ancora una volta indignato. La vita di Domenico Riso è stata avvolta da una cortina fumogena tragicamente ridicola, e ci siamo chieste e chiesti, quando in questo paese si avrà il coraggio di chiamare le cose con il proprio nome?”

23 agosto
Parte la campagna delle persone LGBT contro l’attacco violento ad Arcigay da parte de La Repubblica a firma di Francesco Merlo.

27 agosto
Il Giudice monocratico del Tribunale penale di Reggio Calabria ha condannato alla pena di 2 anni di reclusione gli autori della barbara aggressione ai danni dell’ex Assessore comunale di Polistena, Massimo Frana, avvenuta nel 2001.

29 agosto.
Arcigay denuncia che in Calabria una persona gay detenuta sarebbe stata stuprata in carcere nel mese di giugno.

1 settembre
Denuncia del gravissimo episodio di violenza avvenuto a Napoli in piazza Bellini ai danni di una ragazza lesbica.

1 settembre
Il presidente Arcigay Aurelio Mancuso e il segretario Riccardo Gottardi, incontrano il direttore di Repubblica, Ezio Mauro per concordare un nuovo canale comunicativo.

9 settembre
Christian e Federico, gay, assaliti in via dei Fori Imperiali a Roma da una decina di giovani. “Solo l’ultimo di una lunga serie che ormai ci viene segnalata, quasi quotidianamente, da tutta Italia.”

11 settembre
È intriso di proibizionismo ideologico il DDL sulla prostituzione approvato oggi dal Governo su proposta del ministro Mara Carfagna.

12 settembre
Arcigay esprime tutta la sua solidarietà ad Alberto Villa, consigliere nazionale dell’UDC che in un’intervista al Secolo XIX fa coming out sul suo orientamento sessuale. Sarà costretto ad uscire dal partito un mese dopo.

15 settembre
Annunciata la proposta di legge sulle unioni civili anche omosessuali da parte dei ministri Rotondi e Brunetta. Il ministro Rotondi telefona al presidente nazionale Arcigay Aurelio Mancuso per informarlo sullo stato del lavoro che stanno svolgendo rispetto alla proposta di regolamentare le convivenze. Il ministro ci ha tenuto a ringraziare Arcigay per il ruolo di difesa e di promozione delle concrete richieste della comunità omosessuale italiana.

24 settembre
Un aggressore dei ragazzi gay davanti al Cassero nel 2006 è stato condannato dal Tribunale Monocratico di Bologna a 10 mesi di reclusione.

26 settembre
Si costituisce coma associazione, a Ferrara, Polis Aperta, che raccoglie i cittadini LGBT che prestano servizio nelle forze dell’ordine e militari e di cui è presidente Nicola Cicchitti, segretario di Arcigay Trieste.

26 settembre
Arcigay lancia la campagna di sostegno all’iniziativa UE all’ONU per la depenalizzazione universale dell’omosessualità: essere gay e lesbiche è ancora reato in oltre 90 paesi.

27 settembre
Il sito arcigay.it lancia 50 Domande, auto-ritratti delle persone che quotidianamente fanno l’associazione, per conoscere meglio le persone lgbt che operano in Arcigay.

30 settembre
Avviata la discussione in commissione giustizia della Camera delle norme anti-omofobia con relatrice Paola Concia.

9 ottobre
All’attacco di Chiara Atzori, infettivologa presso l’ospedale Sacco di Milano, che teorizza un collegamento fra la “normalizzazione”, cioè l’accettazione sociale, dell’omosessualità e la diffusione delle malattie a trasmissione sessuale: organizzato un sit-in di protesta.

10 ottobre
La proposta di legge di Brunetta e Rotondi si chiama DiDoRe. “Nessun sostanziale diritto e dovere alle parti: manca l’obbligo di assistenza morale e materiale, manca il regime patrimoniale degli acquisti fatti in comune, manca la reversibilità della pensione, manca ogni norma sull’eredità.”

12 ottobre
Arcigay Genova va in visita alla mostra sull’omosessualità in natura Against Nature? e invita tutte e tutti al GenovaPride2009.

13 ottobre
Si apre a Torino la Conferenza Internazionale giovanile IGLYO “Costruire e implementare strategie per combattere l’omofobia” che continua fino al 19 ottobre, organizzata – per la 1° volta in Italia – dalla Rete giovanile di Arcigay e da Arcigay Torino Ottavio Mai.

23 ottobre
Pronunciamento del Garante sulla Privacy che ha dato torto a Beppe Convertini, il cosidetto “fidanzatino d’Italia”, nella querelle contro il portale internet Gay.it,, che gli aveva fatto outing.

24 ottobre
Si svolge a Bologna, il 24 e il 25 ottobre 2008, il primo seminario nazionale dedicato ai temi dell’integrazione dei migranti LGBT residenti in Italia, rivolto agli operatori ed alle operatrici dei servizi pubblici e privati dedicati a cittadini stranieri.

24 ottobre
Arcigay esprime la propria solidarietà al movimento di studenti, insegnanti, presidi, rettori e genitori che sta animando il dibattito sulla nuova Riforma della scuola ideata dal Ministro Gelmini.

28 ottobre
Parte la 6° edizione del festival internazionale Gender Bender, promosso da Arcigay Bologna.

1 novembre
Il più votato nel nuovo direttivo ILGA Europe è per il secondo anno Renato Sabaddini, consigliere nazionale ed ex-responsabile esteri dell’Associazione, con 115 voti su 160 delegate e delegati.

4 novembre
Paola Binetti (PD) paragona ancora omosessualità e pedofilia. “Arcigay intende promuovere un’estesa e approfondita azione legale nei confronti della campionessa dell’omofobia italiana, perché ritiene che i suoi continui e devastanti interventi favoriscano la diffusione di un clima d’odio nei confronti della visibilità e della dignità delle persone omosessuali.”

4 novembre
Barack Obama eletto presidente USA. Primo presidente di colore, nel suo discorso di ringraziamento cita l’orientamento sessuale tra le differenze che arricchiscono la sua nazione. Contemporaneamente però in California viene abolita la legge sui matrimoni omosessuali.

6 novembre
Renato Sabbadini eletto segretario generale di ILGA World. Il 24° congresso di ILGA, federazione mondiale LGBT, a Vienna, ha eletto i suoi due nuovi segretari, cioè i due maggiori rappresentanti politici – uno gay e una lesbica: sono Renato Sabbadini, componente del direttivo di ILGA-Europe ed ex-responsabile esteri di Arcigay, e la messicana Gloria Careaga.

18 novembre
Rapporto Eurispes-Telefono Azzurro sulla condizione di vita dei ragazzi e ragazze di età compresa tra i 12 e i 19 anni: 1 vittima di bullismo su 5 è gay.

19 novembre
La chiesa cattolica italiana organizza da tempo, in luoghi lontani da occhi indiscreti, corsi, anche residenziali, per guarire dall’omosessualità. Arcigay promuove il video di Saverio Tommasi e Ornella De Zordo, pubblicato sul web, nel quale si racconta come si arriva a questi corsi, dove si svolgono, chi sono i “docenti” che propinano preghiere, proiezioni di immagini e lunghi sermoni.

20 novembre
Per il Transgender Day Of remembrance, il sito nazionale di Arcigay www.arcigay.it e tutti i siti web dei nostri comitati provinciali verranno oscurati, per dare un messaggio forte di memoria e denuncia.

23 novembre
Il Consiglio nazionale Arcigay vota all’unanimità di intraprendere la denuncia nei confronti di Paola Binetti e di avviare il processo di costituzione della Federazione LGBT. Viene votata inoltre la fiducia alla nuova segreteria nazionale, che vede gli ingressi di Federico Cerminara (responsabile settore cultura), Marco Coppola (responsabile settore scuola), Rebecca Zini (responsabile settore esteri e coordinatrice campagna ascolto).

25 novembre
Vladimir Luxuria vince meritatamente l’Isola dei Famosi 6. “Questo rappresenta un fatto importante, una svolta storica nel costume del nostro Paese, che salutiamo con grande soddisfazione.”

28 novembre
Sex Symbol. È Antony Cortinovis, Mister Gay Italia 2008, il testimonial della nuova campagna salute per l’uso del preservativo di Arcigay, Manifesti, cartoline, locandine, Pegaso 15 e 200.000 preservativi.

28 novembre
Inaugura la nuova sede di Arcigay Roma in via Zabaglia.

1 dicembre
Iniziative in 40 città per una settimana in occasione della Giornata mondiale contro l’HIV/AIDS.

1 dicembre
L’osservatore permanente del Vaticano presso l’ONU si è espresso contro la proposta del governo francese di depenalizzare l’omosessualità. “È di una gravità inaudita che il Vaticano, e quindi, la chiesa cattolica tutta, si adoperi affinché questa richiesta non passi e, si prefigura come un vero e proprio atto di condanna a morte contro i milioni di gay e di lesbiche che hanno la sfortuna di abitare in paesi sanguinari.” Partono la campagna su Facebook che supera le 50.000 adesioni e la serie di iniziative in 15 città.

6 dicembre
Apice della campagna contro l’omofobia vaticana. Centinaia di persone hanno partecipato alla manifestazione del 6 dicembre di fronte al vaticano, che è stata l’occasione per rilanciare un nuovo appello in favore della campagna UE per la depenalizzazione dell’omosessualità presso l’ONU.

9 dicembre
RaiDue censura il film Leone d’Oro Brokeback Mountain e Arcigay guida la protesta. Il direttore di rete Marano si scusa e promette di replicarlo integralmente.

12 dicembre
Per tre giorni operatori e le operatrici di Arcigay partecipano a Napoli al seminario di formazione sull’integrazione delle persone LGBT con un retroterra di migrazione.

15 dicembre
Delia Vaccarello, giornalista lesbica dell’Unità, ha vinto la selezione italiana del Journalist Award 2008, premio giornalistico collegato alla Campagna UE For Diversity Against Discrimination, con l’articolo “Vivere da gay, morire da etero”.

18 dicembre
Letta dall’Argentina, davanti all’assemblea dell’ONU la dichiarazione a favore della depenalizzazione universale dell’omosessualità, proposta dal governo francese e firmata da 66 paesi di tutti i continenti, tra cui tutte le 27 nazioni dell’Unione Europea. “Si tratta di un primo grande passo a favore della libertà di milioni di persone omosessuali nel mondo.”

19 dicembre
A Brescia la premiazione del primo concorso nazionale LGBT di prosa e poesia, Versi InVersi.

23 dicembre
Il cantante Povia, porterà a Sanremo 2009 una canzone dal titolo “Luca era gay”. “Il titolo del brano, inedito per regolamento, sembra già non lasciare dubbi sul tema trattato e sulle posizioni dell’autore: siamo pronti a bloccare il festival.”

lodi_12dic