Arriva a Parma il progetto “Adotta un sorriso di un bambino”

Arriva a Parma il progetto “Adotta un sorriso di un bambino”.

Questa mattina, nella sala stampa del palazzo Municipale, è stato siglato il protocollo d’intesa tra la Fondazione ANDI e il Comune di Parma. Insieme a Laura Rossi, assessore al Welfare del Comune di Parma, erano presenti Cristiana Potì, in rappresentanza della Fondazione ANDI, e Paolo dall’Aglio, presidente della sezione provinciale ANDI Parma.

Si tratta di un importante accordo che garantirà cure odontoiatriche gratuite ai bambini assistiti dai servizi sociali che segnaleranno ai dentisti volontari i nominativi dei piccoli pazienti.

Il percorso a livello nazionale nasce nel 2011, quando Fondazione ANDI, grazie all’impegno dei dentisti volontari, ha scelto di dar vita a un progetto sociale di prevenzione e cura della salute orale dei bambini e delle bambine che si trovano in affido presso una famiglia o una comunità residenziale. Si tratta di minori con una storia difficile, spesso dolorosa che, grazie all’affidamento, trovano una risposta ai loro bisogni affettivi e di cura. Fondazione ANDI vuole offrire un aiuto concreto a questi bambini, alle loro famiglie e alle comunità che li ospitano, mettendo a disposizione cure dentali gratuite presso gli studi dei Soci ANDI che scelgono di diventare volontari di questo progetto.

“Adotta un sorriso di un bambino” è un’iniziativa che vede la virtuosa collaborazione tra Comuni e Servizi Sociali, dentisti ANDI e aziende sostenitrici. Obiettivo del progetto è ridare speranza e cambiare in modo sostanziale la vita dei bambini in affido. Alleviare il dolore nelle patologie odontoiatriche può donare un sorriso a bimbi bisognosi e in condizioni di disagio. Bambini che, a loro volta, potranno migliorare la fiducia in sé stessi e contribuire, in futuro, al bene della propria comunità. Fondazione ANDI ritiene che sia importante accrescere la consapevolezza della salute orale e della prevenzione delle patologie della bocca anche tra i più piccoli.

top50_dic2018