Al via il Festival dello Sviluppo Sostenibile

Ha preso avvio questo pomeriggio, nella sala del Consiglio Comunale, il Festival dello Sviluppo Sostenibile, che si svolgerà fino al 26 maggio, con 35 eventi gratuiti e aperti a tutti, in numerosi luoghi della città, per una manifestazione che anche quest’anno si propone di fare il punto e di confrontarsi sui modelli di sviluppo possibili, all’orizzonte dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dall’ONU nell’Agenda 2030.

Oggi l’incontro di apertura del Festival alla presenza del Sindaco Federico Pizzarotti, di Fabrizio Storti, Pro-rettore per la terza missione dell’Unipr, del Prof. Enrico Giovannini (portavoce di ASviS) e di Raffaello De Ruggieri, Sindaco di Matera.

E’ stato presentato il Festival con la discussione del piano di collaborazione sullo sviluppo sostenibile tra Matera città della cultura europea 2019 e Parma città della cultura italiana 2020. Ha introdotto il Prof.Alessio Malcevschi (Unipr).

Il programma della giornata prosegue, fino alle 18, sempre nella sala Consiliare del Municipio, con l’appuntamento “Il ruolo generativo della cultura per uno sviluppo urbano sostenibile: gli obiettivi del
l’Agenda 2030 ed il modello organizzativo di Adriano Olivetti a confronto con le esperienze in corso a Parma (Capitale della Cultura Italiana 2020) e Matera (Capitale della Cultura Europea 2019)” con la partecipazione di Francesca Velani, coordinatrice del progetto di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020, Raffaello De Ruggieri (Sindaco di Matera), Michele Fasano (Curatore del Focus Adriano Olivetti ), Carlo Olmo (Prof. Politecnico di Torino), Renzo Iorio (Presidente Gruppo Tecnico Cultura e Sviluppo di Confindustria), Prof. Carlo Mambriani (Università di Parma). Modera Enrico Giovannini (Portavoce ASviS).

Il Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019, promosso da ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, è organizzato da Università di Parma, WWF, Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile – RUS, Fruttorti Parma, Slow Food Parma e Gist – Global impact solutions today, ed è realizzato con il patrocinio del Comune di Parma, con il contributo del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, di Cdp e Invitalia, e con la collaborazione di numerosi partner.