Padoa-Schioppa ha incontrato gli studenti del Marconi

Il Professore Emerito Padoa-Schioppa dell’Università Statale di Milano, che ha insegnato Storia del diritto medievale e moderno e si è occupato degli aspetti costituzionali dell’Unione europea, ha tenuto una lezione all’Aula dei Filosofi dell’Università di Parma a una partecipata platea di giovani studenti del Liceo Scientifico G. Marconi.

L’Europa, ha sostenuto Padoa- Schioppa, per come si presenta oggi, è come una cattedrale incompiuta e spetta alle nuove generazioni svolgere un ruolo decisivo per compiere passi in avanti verso un rafforzamento delle istituzioni politiche nel solco del progetto ideato e indicato da Altiero Spinelli, per completare la cattedrale.

In dialogo con gli studenti, Padoa-Schioppa, ha indicato i punti fondamentali che stanno davanti al Parlamento Europeo. In primo luogo la pace in Europa, garantita da settantaquattro anni; la difesa dai rischi delle guerre nei confronti degli Stati esterni all’Europa; politiche in grado di regolamentare i flussi migratori in particolare per quelli provenienti dall’Africa; la crescita economica sostenibile e lo sviluppo e la disponibilità di fonti energetiche rinnovabili che non minaccino il clima; il governo del nuovo mondo digitale e la salvaguardia dell’occupazione, soprattutto giovanile. In futuro, ha sostenuto Padoa-Schioppa, molte scelte saranno compiute da grandi Stati dagli USA, alla Cina, alla Russia e nessuno Stato europeo sarà tra questi, perché troppo piccoli. Solo l’Europa unità potrà svolgere un ruolo importante : abbiamo l’euro, la seconda moneta mondiale e il mercato europeo è al primo posto al mondo.Il modello sociale europeo e la qualità della vita sono i migliori possibili e vanno difesi per assicurare benessere e sicurezza individuale e collettiva.

All’incontro, con importanti contributi, sono intervenuti il Prof. Piergiovanni Genovesi per l’Università di Parma, la Prof.ssa Laura Pineschi, Presidente del Centro Studi in Affari Europei e Internazionali, il Prof. Adriano Cappellini Dirigente del Liceo Scientifico G. Marconi, la dott.ssa Serena Brandini dell’Associazione Libertà Eguale e il Prof. Emanuele Castelli dell’Università di Parma che coordinato e stimolato il dialogo con gli studenti.

Tra i presenti, molto gradita la presenza del Prefetto di Parma Giuseppe Forlani.