Bonaccini: “In Emilia Romagna non prendiamo lezioni di sobrietà da nessuno”

“L’Emilia-Romagna è stata la prima Regione ad abrogare i vitalizi e io fui il primo consigliere regionale in Italia a cancellarmelo volontariamente già sei anni fa. Dunque non lo prenderò mai. In questa Regione abbiamo anche le #indennità più basse d’Italia per consiglieri e assessori e il primo provvedimento assunto in questa legislatura fu la cancellazione dei contributi ai gruppi politici. Ci ha spinto l’idea che quando vuoi cambiare e chiedere a tutti uno sforzo, il primo cambiamento e il primo sacrificio li devi fare tu, se vuoi essere credibile. Non prendiamo quindi lezioni da nessuno in fatto di sobrietà politica qui in Emilia-Romagna. Ricordo però che onestà e sobrietà sono indispensabili, ma non sono sufficienti per governare. Per amministrare bene servono anche #capacità e #competenza. Perché gli incapaci e gli incompetenti possono fare danni irreparabili anche quando sono onesti. E se sei incapace, pur lavorando gratis e senza vitalizio, costi sempre troppo alla collettività”.

Lo scrive il Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini sulla sua pagina Facebook.

top50_dic2018