Picchia figlia di 7 anni e compagna: arrestato un rumeno

È stato arrestato dalle Volanti un cittadino rumeno di 33 anni responsabile di maltrattamenti in famiglia ai danni della compagna e della figlia di quest’ultima di 7 anni.

Nei fatti, una donna vittima di maltrattamenti ha chiamato il 113 segnalando di essere vittima di percosse ad opera del proprio compagno. Immediatamente gli Agenti delle Volanti si sono recati presso l’appartamento della coppia in via Montanara. Sul posto le Volanti hanno messo in sicurezza la donna allontanandola dal compagno violento.

La donna, una cittadina moldava di 35 anni, durante il pomeriggio era stata vittima di percosse e maltrattamenti che il compagno violento aveva realizzato non soltanto nei suoi confronti ma anche nei confronti della figlia di anni 7, avuta dalla donna da una precedente relazione.

La 35enne moldava, a causa della violenta aggressione subita poco prima, nonostante avesse in braccio la figlia di un anno avuta con l’attuale compagno, è stata accompagnata a bordo di ambulanza del 118 presso il locale Pronto Soccorso per le cure del caso. Una volta dimessa con una prognosi di 7 giorni s.c. con la seguente diagnosi “agitazione in seguito ad aggressione da parte del marito”, la donna ha formalizzato querela presso gli Uffici della Questura contro il convivente, per i comportamenti vessatori e le percosse patite in diverse occasioni sin dall’inizio della loro convivenza iniziata da 1 anno.

Le violenze subite non erano mai state segnalate alle Forze dell’Ordine, e si erano concretizzate spesso anche in presenza di altre persone e dinnanzi la figlia della donna mai accettata dal compagno e più volte oggetto di insulti.

Così come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria, dopo le formalità di rito, l’uomo è stato condotto presso la locale Casa Circondariale.