La Pac nell’era di Europa 2020

assaggiami
Lombatti

29/09/2014
h.11.30

Dopo un lungo dibattito che ha coinvolto per anni sia la comunità scientifica che il mondo agricolo, la Riforma della Politica Agricola Comunitaria (Pac) per il periodo 2014-2020 è diventata realtà.
Sono quindi partite le prime previsioni che cercano di misurare gli effetti del nuovo accordo sulla competitività delle aziende agricole e sul sistema agroalimentare italiano nel suo complesso.
Come valutare l’impatto che potrà avere la nuova Pac? Non è semplice, poiché occorre coniugare gli aspetti produttivi e strutturali delle singole aziende con la necessità rispettare gli obiettivi strategici della riforma: produzione alimentare sostenibile, sviluppo territoriale equilibrato per migliorare la diversificazione dell’agricoltura e delle zone rurali, gestione sostenibile delle risorse.
Proprio per affrontare questa problematica, l’Associazione Giovani Imprenditori Agricoli di Parma (Agia) organizza il convegno dal titolo “Coltiviamo il nostro futuro”, che si svolgerà venerdì 3 ottobre 2014, alle ore 10, nella sala “ A. Borri” della Provincia di Parma, a Palazzo Giordani (Viale Martiri della libertà 15).
Obiettivo: fornire indicazioni sull’impatto economico, sullo sviluppo produttivo e l’ uso del suolo alle aziende del comparto. Il convegno quindi sarà un’opportunità di dialogo, di confronto e di progettazione per tutti gli operatori del settore agricolo, un laboratorio di idee per uscire da questo momento critico e per delineare possibili strategie di rinnovamento e di sviluppo.

IL PROGRAMMA

Dopo l’introduzione della presidente Cia di Parma Ilenia Rosi e del presidente Agia Saverio Delsante e il saluto del vice presidente della Provincia Pier Luigi Ferrari, saranno due relatori di assoluta competenza, Filippo Arfini e Michele Donati docenti dell’Università di Parma, a trattare il tema “La Pac nell’era di Europa 2000”.
Quindi, con gli interventi di Vittorio Romanini e Francesco Rozzi del Servizio Agricoltura della Provincia, particolare attenzione verrà dedicata alle opportunità che il nuovo Piano di sviluppo rurale 2014 – 2020 della Regione Emilia Romagna offrirà ai giovani agricoltori.
Le conclusioni saranno tratte dall’on. Giuseppe Romanini, componente della Commissione Agricoltura della Camera dei deputati.

comunali2022