Rifiuti da fuori al Paip: la Provincia è attiva da tempo

Lombatti

28/08/2014
h.11.45

L’Ente di Piazza della Pace è estremamente attento alla denuncia secondo cui all’inceneritore di Ugozzolo si verificherebbero conferimenti di rifiuti da territori extra-provinciali.
A seguito della segnalazione giunta dall’Assessore del Comune di Parma Folli il 26 agosto, già oggi 28 agosto l’Assessore provinciale all’Ambiente Ugo Danni ha “provveduto, come da prassi, a chiedere ad Arpa di effettuare gli opportuni controlli al fine di verificare il rispetto di quanto autorizzato” , cioè che all’impianto siano conferiti solo rifiuti del territorio parmense, come anche ribadito a suo tempo dal Consiglio provinciale con la delibera n. 938 del 2008.
Danni ha già comunicato all’Assessore Folli di aver effettuato tale richiesta.
Ma va detto anche che da tempo l’ing. Alifraco, capo Area del Servizio Ambiente della Provincia si era attivato per sollecitare la sorveglianza al Paip, a seguito della segnalazione dell’Associazione Corretta Gestione dei Rifiuti che Arpa aveva inoltrato alla Provincia.
Gcr segnalava l’entrata all’inceneritore di automezzi provenienti dall’autostrada, nelle primissime ore del mattino e nelle ore notturne.
Il 1 agosto scorso, dopo aver accertato l’impossibilità per la Polizia provinciale di effettuare i necessari controlli, e dato che sono coinvolte strade di pertinenza comunale, l’ing. Alifraco ha scritto al Comandante dei Vigili urbani del Comune di Parma, richiedendo “la disponibilità ad effettuare i necessari controlli ai fini di verificare il rispetto di quanto autorizzato e di provvedere per quanto di competenza”.